Hp e Cisco battibeccano sugli switch

Hp e Cisco battibeccano sugli switch

A seguito della presentazione dei nuovi ProCurve/H3C, si è scatenata una guerra di commenti salaci e relative risposte fra i due concorrenti.

di: Redazione ImpresaCity del 25/02/2015 10:17

Enterprise Management
 
Diverse testate tecnologiche hanno riportato salaci scambi di punzecchiature e relative risposte fra Cisco e Hp, a seguito del lancio, da parte di quest’ultima, degli switch open source ProCurve/H3C.
In risposta a quello che appare come un attacco diretto alla propria gamma Nexus 3000, Cisco ha diffuso una mail nella quale si spiega come “il portafoglio di switch presentati da Hp testimonia la mancanza di fiducia, attrattività e innovazione”. Il leader mondiale del networking esalta il proprio impegno sul fronte dei dispositivi “white label”, sottolineando di disporre della “più vasta diffusione di prodotti di questo genere con i Nexus 3000. La nostra strategia – conclude il messaggio - consiste nel generare valore attraverso il software-defined networking e i nuovi modelli di business. La strategia include anche gli switch white label, così come Asic personalizzati”.
Toccata sul vivo, Hp ha utilizzato lo stesso metodo di comunicazione per replicare: “Contrariamente a Cisco, Hp ascolta i propri clienti e investe nel futuro – si legge in una nota -. Siamo impegnati nell’innovazione verso Sdn, silicio e software sotto licenza. Abbiamo l’intenzione di fare altrettanto con le soluzioni appena presentate. Intanto, Cisco resta concentrata sulla conservazione della propria base di clienti”.
Non è comune, in ambito Ict professionale, assistere a litigi online di questa portata, ma evidentemente qualcosa sta cambiando anche nelle modalità di farsi concorrenza fra big, che si tratti di difendere le posizioni conquistate o cercare di rosicchiare qualcosa al nemico.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota