Il Cio deve crescere insieme all’impresa

Il Cio deve crescere insieme all’impresa

Il barometro di Csc conferma che i decisori It vorrebbero essere più implicati nei progetti di innovazione, ma sono ancora relegati a una funzione di supporto.

di: Redazione ImpresaCity del 17/02/2015 09:33

Enterprise Management
 
In questa fase storica, le direzioni dei sistemi informativi hanno ormai compreso che occorre mettere l’esperienza tecnologica al servizio dei nuovi modi di gestione dei dati, assicurandone protezione e integrità. La conferma arriva dalla sesta edizione del Barometro Cio, realizzato da Csc.
La tendenza indicata spiega la crescita degli investimenti in cloud computing, big data e mobility, nell’ambito di un budget anch’esso in aumento rispetto al 2013, soprattutto nelle grandi e medie imprese. Tuttavia, un Cio su due stima di avere a disposizione mezzi finanziari ancora insufficienti e a questo si aggiunge la difficoltà di reperire sul mercato i profili più adeguati a sostenere l’innovazione tanto per le necessità interne dell’impresa quanto per lo sviluppo di nuovi prodotti e servizi destinati ai clienti.
Teoricamente, il ruolo del Cio non dovrebbe essere più limitato a quello di semplice fornitore o suggeritore di tecnologie, ma divenire un vero supporto alle linee di business nello sviluppo di soluzioni e servizi innovativi, facendo leva sulle tecnologie digitali. In pratica, invece, le cose appaiono differenti. Tra un budget che limita il reclutamento di nuove competenze e la riallocazione di una parte di esso verso le funzioni di front-office, Csc stima che oltre il 70% delle risorse finanziarie dell’It servano a mantenere operativo il sistema informativo, a discapito proprio dell’innovazione.
In sintesi, affinché i Cio diventino parti del processo di crescita del business aziendale, il barometro Csc indica quattro passi essenziali da compiere. Innanzitutto, occorre consacrare una parte del budget alle tecnologie utili alla riduzione dei costi infrastrutturali. Poi, è necessario investire nelle tecnologie del futuro, come l’Internet delle Cose o il cloud ibrido e, inoltre, sviluppare la cultura dell’innovazione. Infine, le direzioni It devono lavorare in pieno concerto con le linee di business, in modo tale che ciascuno capisca necessità e limiti dei propri interlocutori.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota