Verso cloud e stampa 3D gli sviluppi di Autodesk

Verso cloud e stampa 3D gli sviluppi di Autodesk

In partnership con Voxel8, sarà rilasciato PorojectWire, uno strumento di progettazione per creare oggetti e componenti elettronici. A360, intanto, potenzia le funzioni collaborative.

di: Redazione ImpresaCity del 20/01/2015 10:05

Enterprise Management
 
Per evitare il rischio di crogiolarsi negli allori cresciuti con il Cad, Autodesk sta guardando alle nuove frontiere tecnologiche. Dopo aver annunciato, nello scorso maggio, la piattaforma open source Spark, il costruttore rafforza la spinta in direzione della stampa 3D con ProjectWire, uno strumento che permette di creare oggetti e componenti elettroniche stampabili in tre dimensioni.
Accentuando la spinta competitiva verso realtà come Ptc o Dassault, Autodesk si è associata con Voxel8, una società creata da un professore di Harvard, che si è distinta per aver realizzato un sistema capace di stampare prodotti e componenti come circuiti elettronici. La periferica non ha un costo basso, poiché si parte da circa 9mila dollari tutto compreso, quindi anche la consegna in ogni parte del mondo.
Intanto, Autodesk continua a investire sulla versione collaborativa in cloud del proprio software A360. Ormai lo strumento può gestire oltre cento formati di file di progettazione 2D e 3D su un browser Web, senza dover scaricare plug-in complementari. Inoltre, è stata integrata una funzione di ricerca avanzata per localizzare facilmente le componenti integrate nei modelli, assemblaggi o progettazioni. Infine, è disponibile anche l’app mobile di A360 per iOs e Android, per poter seguire ovunque gli sviluppi di un progetto o visualizzare le modellazioni in mobilità.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota