Arriva la generazione z13 dei mainframe Ibm

Arriva la generazione z13 dei mainframe Ibm

Big Blue continua a investire sui sistemi di elaborazione più potenti e costosi, puntando sulle transazioni in tempo reale e il supporto della mobility.

di: Redazione ImpresaCity del 14/01/2015 11:40

Enterprise Management
 
Quello che colpisce del lancio dei mainframe z13 non è tanto la convinzione di Ibm che questa categoria di prodotti abbia ancora un futuro (e generi un volume di business ancora significativo) quanto lo sforzo profuso per realizzarli. Cinque anni di ricerca & sviluppo e un miliardo di dollari di investimenti sono stati necessari per realizzare l’ultima generazione di sistemi di fascia alta, che fa leva su oltre 500 brevetti depositati.
Gli z13 sono i primi sistemi a integrare un sistema di crittografia in tempo reale di tutte le transazioni con dispositivi mobili, ma integra anche capacità analitiche che permettono, per esempio, di rilevare in tempo reale frodi sul 100% delle transazioni. Gli ambiti applicativi restano soprattutto quelli dove scalabilità, potenza e sicurezza sono esigenze di primaria importanza. Nel campo dell’e-commerce su grande scala o dei grandi volumi transazionali, Ibm riafferma che i sistemi genericamente basati su Intel non riescano a gestire adeguatamente le interazioni fra diversi sistemi, soprattutto oggi, con la mobility a guidare i processi e incidere sulla quantità di transazioni.
Gli z13 sono costruiti con processori progettati dalla stessa Ibm, supportano fino a 141 unità centrali, 10 Tb di Ram e fino a 8mila server virtuali. Inoltre, Db2 Blu funziona come database in-memory su Linux, è garantito il supporto di OpenStack e Hadoop per l’analisi di dati non strutturati.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota