Praim, la gestione centralizzata del workplace

Praim, la gestione centralizzata del workplace

Una console di gestione centralizzata per Thin & Zero Client e PC per risolvere la complessità della gestione di un ambiente client eterogeneo

di: Redazione del 09/12/2014 10:06

Enterprise Management
 
Come affrontare la complessità della gestione di un ambiente client eterogeneo? Una qualsiasi azienda ha oggi la possibilità di differenziare l’end-point in base a singole e specifiche esigenze: PC dekstop e workstation, laptop, tablet, smartphone, così come dispostivi ibridi di nuova generazione. Il vantaggio di potere avere una profilazione client così ampia è coerente con diversità di stili di lavoro che è oggi propria di molte organizzazioni.
Se da una parte si evidenzia una forte propensione alla mobilità e all’impiego di client di nuova generazione, dall’altra continua, però, ad esistere la necessità di gestire un parco client eterogeneo, fatto di desktop, portatili o thin client. Questi ultimi si sono rivelati nel tempo la soluzione ideale per mettere a punto un ambiente di gestione centralizzato, basato su un’architettura applicativa che ha il suo punto di forza nella virtualizzazione del desktop, ovvero nella possibilità di potere rendere indipendente il workplace dalla singola unità hardware. Una flessibilità straordinaria che permette di erogare e configurare il posto di lavoro, con tutte le personalizzazioni e profilazioni necessarie, da una qualsiasi infrastruttura server o di data center, secondo logiche virtualizzate e cloud (un’organizzazione può valutare, a seconda delle sue specifiche necessità, quale soluzione, on-off premise adottare). L’obiettivo è sempre e comunque lo stesso: ottimizzare e rendere più produttivo ed effciente l’ambiente client, riducendone i costi e semplificandone la gestione. E’ questa la filosofia che ha da sempre accompagnato l’evoluzione delle soluzioni hardware e software di Praim, azienda leader nella tecnologia Thin & Zero Client.
Come testimoniato da molte scelte adottate all’interno di una pluralità di organizzazioni, la virtualizzazione del desktop ha accelerato l’adozione di tecnologia thin client, consentendo un’ottimizzazione delle risorse complessive. Da una parte semplificazione della tecnologia desktop, con thin client al posto di PC tradizionali e conseguente riduzione del Total Cost of Ownership, grazie anche all’acquisizione di un indice di efficienza energetico di gran lunga superiore, dall’altra flessibilità del workplace.
Tuttavia, Praim è consapevole del fatto che nella stragrande maggioranza delle organizzazioni continuerà a esistere un ambiente PC eterogeneo, proprio in virtù di una serie di specificità operative e di business. Certo, tablet e smartphone andranno a costituire una risorsa mainstream, ma il PC, desktop e portatile, continuerà a essere un tratto distintivo dell’IT aziendale. Ecco, quindi, la volontà di Praim di ricercare soluzioni che possano contribuire a gestire in modo centralizzato il parco macchine del business tradizionale di un’azienda. E’ in questo senso che va interpretato il rilascio della nuova versione 7.3 di ThinMan, la console software che consente di amministrare in modo centralizzato non solo tutti i dispositivi Thin & Zero client di Praim, ma anche PC con sistema operativo Windows 7 o Windows 8.1.
La console è disponibile in versione locale, remota e Web e permette di rilevare e gestire, tramite un’interfaccia grafica estremamente intuitiva, tutti i thin client in rete, realizzando tutte le operazioni di gestione da quelle basilari come accensione/spegnimento o l’aggiornamento del firmware dei terminali, fino all'automazione completa della configurazione dei thin client grazie a policy estremamente granulari. Gli operatori possono monitorare una base di dispositivi installati eterogenei, distribuire il software in base a classi e gruppi, assegnare profili di configurazione o eseguire l’inventario direttamente dalla console ThinMan senza utilizzare strumenti diversi per gestire i PC.
L'ultima versione 7.3 della console ThinMan si caratterizza per alcune nuove funzionalità fra cui il nuovo Package Repository che migliora la gestione di tutti i package di aggiornamento, raccogliendoli in un'unica interfaccia, semplificando così la loro successiva applicazione. Inoltre, una nuova finestra relativa ai dettagli migliora la visualizzazione degli endpoint grazie a nuovi parametri disponibili in maniera chiara e intuitiva.
Migliorate anche le capacità di pianificazione delle attività, con la possibilità di inserimento di programmazioni multiple e della nuova schedulazione settimanale. Grazie a queste funzioni, unite alla profilazione per gruppi di device o utente e ad altre opzioni personalizzabili, l'amministratore di sistema può creare delle intere reti di tipo "Zero config". Per sostituire un dispositivo o installare una nuova postazione, è sufficiente collegare il nuovo terminale alla rete, lasciando che ThinMan si occupi di riconoscerlo e di assegnare in maniera automatica policy e configurazioni dedicate. ThinMan offre funzionalità di accesso multiplo anche da remoto, consentendo alle organizzazioni complesse di offrire un servizio di help desk interno multi-operatore. I responsabili del supporto, infatti, possono intervenire direttamente sul thin client dell'utente da remoto, ottimizzando i tempi di intervento ed eliminando i relativi costi di visite on-site.   [
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota