Un periodo turbolento per l’industria europea del software

Un periodo turbolento per l’industria europea del software

L’annuale rapporto Truffle 100 indica un progresso sul 2012 solo del 2,7%, ovvero la crescita più bassa degli ultimi nove anni. Il comparto è in forte trasformazione.

di: Redazione ImpresaCity del 01/12/2014 18:10

Enterprise Management
 
Il settore dell’industria europea del software si sta ancora sviluppando, ma in modo assai più lento. L’edizione 2014 del rapporto Truffle 100 ha registrato una crescita continentale solo del 2,7%, per un valore totale di 42 miliardi di euro, contro l’11% registrato solo un anno prima. Si tratta del dato più basso degli ultimi nove anni, da quando cioè esiste questa classifica e solo un'altra volta (nel 2009) la percentuale era stata non troppo diversa (4%).
Le prime dieci aziende del settore sono le stesse dell’anno passato, ovvero Sap, Dassault Systemes, Sage, Hexagon, Wincor Nixdorf, Asseco Group, Software Ag, Datev, Wolters Kluwer e Swift. La prima società italiana in classsfica si trova al trentacinquesimo posto ed è Zucchetti, seguita a ruota da Reply. Tra le prime 100 troviamo anche Gruppo Engineering, al sessantasettesimo posto. La Germania è il paese con il volume d’affari più elevato, ma la sola Sap pesa per il 39%.
Il livello di profitto è cresciuto rispetto al 2013, passando da 5,8 a 6,3 miliardi di euro, ma questo denota che il livello di reinvestimento nella ricerca non è positivo. Tuttavia, è notevolmente sceso il numero di aziende quotate in Borsa, che erano l’85% nove anni fa e ora sono solo il 56%. Il consolidamento ha giocato la propria parte, ma il mercato dei finanziamenti non ha fornito il supporto che sarebbe stato necessario. Negli Usa, al contrario, le società di capitali sono presenti e continueranno a comprare in Europa, secondo il rapporto.
Truffle 100, che è curato da Idc in collaborazione con Cxp, rileva come l’industria europea del software si stia adattando a rilento alle nuove tendenze di consumo (cloud, mobile, Big Data, social media) e solo le aziende più innovative stiano realizzando incrementi significativi del business.
Tag notizia:

Potrebbe anche interessarti:

 

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota