CMO e CIO, una formula per il digital marketing

CMO e CIO, una formula per il digital marketing

I risultati della ricerca Accenture evidenziano una crescita della collaborazione tra CMO e CIO, ma le difficoltà da superare sono ancora tante

di: Redazione del 13/11/2014 16:36

Enterprise Management
 
I risultati della ricerca condotta da Accenture, Cutting Across the CMO-CIO Divide 2014, (oltre 1.100 senior executive del settore marketing e IT di tutto il mondo intervistati, di cui 60 top manager italiani) evidenziano una crescita nel livello di  collaborazione tra CMO e CIO. Tuttavia solo il 23% dei CMO ritiene che la collaborazione sia di un livello adeguato. Il 45% ritiene infatti che la qualità dell’interazione possa migliorare. Più ottimisti i marketing manager italiani, per il 33% dei quali le funzioni collaborano in maniera adeguata, a fronte di un 42% che chiede un deciso cambio di passo.
Critiche vengono mosse reciprocamente dalle due differenti line of business.

digital-marketing
Il 40% dei CMO ritiene che il dipartimento IT della propria azienda non consideri correttamente l’urgenza di integrare nelle campagne dati provenienti da fonti diverse per meglio controllare le condizioni del mercato; un altro 43% di CMO considera troppo lento l’adeguamento dell’IT ai trend digitali rispetto alla velocità con cui si evolve il marketing. In Italia è il 61% dei senior executive del settore marketing a lamentare il fatto che i dipartimenti IT delle loro aziende sottovalutino l’importanza di integrare nuove fonti di dati nell’analisi di mercato. Il 58% dei CMO intervistati ritiene infine che sviluppo tecnologico e marketing digitale viaggino a due velocità differenti (+14% rispetto all’anno precedente).  
Dal canto loro i CIO lamentano una “mancanza di visione” dei loro colleghi. Il 43% dei manager IT a livello globale ha dichiarato che le richieste e le priorità da parte del marketing cambiano troppo spesso per riuscire a tenere il passo, con un incremento di tre punti percentuali rispetto al sondaggio dello scorso anno. Inoltre, un CIO su quattro (25%) ritiene che i CMO non siano in grado di anticipare gli sviluppi di nuovi canali digitali. Lo scenario italiano tende ad estremizzare ulteriormente alcuni aspetti, secondo il 72% dei CIO, infatti, le richieste del marketing tendono a cambiare con eccessiva frequenza. Inoltre, secondo il 56% dei senior executive del settore IT i team che operano nel marketing dovrebbero migliorare le loro competenze tecnologiche.
Infine, più della metà dei CMO (54%) e quasi i due terzi dei CIO (64%) affermano di essere preparati a cogliere le opportunità offerte dal digital marketing e si dichiarano consapevoli di dover affrontare sfide significative nel mettere in atto le loro strategie. Il 44% degli intervistati a livello globale afferma, infatti, di aver incontrato problemi nella realizzazione di soluzioni di marketing o progetti IT che promuovano l'efficacia del marketing.
In Italia è il 45% dei CMO e il 31% dei CIO ad affermare di incontrare problemi nella realizzazione di soluzioni o progetti che promuovano l'efficacia del marketing. Rilevante per i manager italiani di entrambe le divisioni sembra essere il problema di rendere efficace l’interazione con il consumatore e migliorare i servizi di customer care e di gestione delle informazioni.


Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota