Sage ERP X3, la via italiana al software d’impresa di Formula

Sage ERP X3, la via italiana al software d’impresa di Formula

La software house, da quarant’anni presente sul mercato, rivendica la propria originalità e unicità nell’offerta gestionale per il mercato italiano

di: Pm del 17/10/2014 12:19

Enterprise Management
 
Si accende il dibattito attorno alle questioni del gestionale italiano e alla capacità da parte delle software house locali di competere a livello locale e internazionale, questioni che sono state sollevate dall’articolo, Gestionale, la sfida tra il made in Italy e i global vendor, pubblicato da ImpresaCity. Riflessioni e opinioni che servono a comprendere in quale modo il mercato italiano si è trasformato per rispondere alle nuove sfide con cui le aziende si devono confrontare e che riguardano la ricerca di nuova efficienza, riduzione dei costi, capacità di innovazione e governance dell’IT.
Quello su cui vogliamo indagare è quale sia la via italiana al software d’impresa, se questa esiste davvero e quali peculiarità esprime, come gli operatori del settore rispondono alle istanze di cambiamento e quale modello di business viene ritenuto coerente con le esigenze di settore.
Formula, uno dei principali system integrator italiani nel campo del software gestionale per la media impresa, rivendica l’originalità e unicità del percorso intrapreso nel momento in cui è diventata partner di SAGE, software vendor multinazionale inglese valutato da Gartner come terzo più importante player ERP a livello globale.
”Sage ERP X3 - soluzione gestionale per il mid-market prodotta e commercializzata da Sage a livello globale - è stata una scelta coerente con la nostra storia, afferma Roberto Battaglioli, direttore vendite ERP di Formula. Si è dimostrato il sistema ERP ideale su cui far convergere tutta la nostra esperienza e capacità di realizzare un ambiente allineato alle esigenze delle media impresa italiana”.
Sage ERP X3 viene visto da Formula come punto di equilibrio tra vocazione nazionale e internazionale. “E’ la piattaforma sulla quale abbiamo investito per dare una risposta a tutte quelle aziende che ritengono la tecnologia il vero driver dell’innovazione, dice Battaglioli”.
Il software vendor inglese vanta per il prodotto Sage ERP X3 4 mila 500 clienti a livello worldwide e una presenza in 100 Paesi; dal 2011 è posizionato tra i best ERP nel magic quadrant di Gartner. “Definire una collaborazione strategica con un partner come SAGE ha per noi rappresentato l’occasione per proporre sul mercato italiano una soluzione internazionale, sulla quale Sage punta con forti capacità di investimento, mantenendo intatta la nostra autonomia di sviluppo. Infatti la localizzazione italiana civilistico-fiscale e di prassi operative (partite, ratei, provvigioni, etc.) di Sage ERP X3 è realizzata da Formula e commercializzata da Sage a livello globale”.
Delle software house italiane che in passato hanno scelto un percorso diverso, arroccandosi su posizioni già acquisite e tecnologia pregresse, non è rimasto molto. Siamo convinti che se si vuole offrire alla media impresa italiana una soluzione best in class, in termini di proposizione tecnologica, completezza funzionale e di business governance, il rapporto con un player globale di respiro internazionale, come SAGE sia fondamentale. Per noi non è una posizione subalterna, si tratta piuttosto di proporre una soluzione che è un’alternativa nuova nel panorama di mercato italiano ma largamente referenziata in tutto il mondo. Sage fornisce la soluzione tecnologica, Formula la competenza ed il know how di mercato. Dunque gli elementi vincenti sono tre: il prodotto Sage ERP X3, il produttore Sage e l’implementatore Formula”.
Non si può ragionare soltanto in termini di prodotto, aggiunge Battaglioli. Su Sage ERP X3 abbiamo creato un mercato con un go to market che prefigura una vendita diretta e una distribuzione a canale. Esiste, quindi, un ecosistema di relazioni e di competenze ben strutturato, che fa di Formula una realtà davvero unica nel panorama italiano del gestionale. Con Sage ERP X3 salvaguardiamo l’identità della media impresa italiana, realtà dove il management aziendale è spesso espressione diretta della proprietà. La governance è una delle questioni per noi più importanti e con Sage ERP X3 siamo nella condizione migliore per mettere nelle mani del management una soluzione che può essere gestita sotto un profilo di business, garantendo la massima autonomia e indipendenza del cliente”.
Sage ERP X3– afferma Battaglioli - è una soluzione sulla quale possono essere recepite tutte le istanze che si stanno coagulando attorno a fenomeni quali Cloud, Mobile e Internet of Things. Il mercato è segnato da un grande movimento e trasformazione, frutto anche della stagnazione che ha interessato l’economia nazionale in questi ultimi anni. Il software gestionale di nuova generazione, così come noi posizioniamo Sage ERP X3, ha spazi di crescita, sia per quelle aziende che sono interessate a ricercare innovazione, efficienza di processo e creazione di nuovi servizi, sia per coloro che guardano a una modernizzazione dell’infrastruttura pregressa. I positivi risultati aziendali degli ultimi anni in un mercato in contrazione sono la dimostrazione che le strada imboccata è quella giusta. Sono convinto – conclude Battaglioli - che Formula costituisca un esempio di una via italiana al software internazionale in grado di interpretare al meglio il business della media impresa”.
Tag notizia:

Potrebbe anche interessarti:

 

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota