Politecnico di Milano con Citrix

Politecnico di Milano con Citrix

Il Politecnico di Milano ha virtualizzato le postazioni delle aule informatiche e numerose applicazioni per la didattica con le soluzioni di Citrix

di: Redazione del 14/10/2014 15:09

Enterprise Management
 
Il Politecnico di Milano ha virtualizzato le postazioni delle aule informatiche e numerose applicazioni per la didattica con le soluzioni di Citrix. Il progetto - si legge nel comunicato diramato da Citrix - è nato per soddisfare due esigenze: ridurre la rigidità indotta dalla necessità di utilizzare aule informatiche classiche presenti in numero limitato rispetto alla domanda e rinnovare il parco tecnologico delle postazioni installate.
Politecnico di Milano - affermano in Citrix - ha valutato diverse soluzioni alternative in grado di supportare l'esecuzione remota delle applicazioni e ha ritenuto di particolare interesse quella proposta da Citrix: la soluzione offriva un architettura valida, in grado di rispettare i requisiti di robustezza e scalabilità, in coerenza con gli obiettivi  dell’ateneo. La scelta è stata agevolata dal fatto di aver trovato una soluzione che rendesse compatibile l’assetto tecnologico con le risorse tecniche e finanziarie disponibili.
L’obiettivo del progetto era l’utilizzo da remoto delle applicazioni a supporto della didattica. La ristrutturazione informatiche delle aule ha reso le applicazioni disponibili a prescindere dal loro utilizzo per lezioni, esercitazioni o altre attività didattiche. L’utilizzo presuppone  che l'utente acceda al servizio tramite un proprio dispositivo, accogliendo di fatto il modello BYOD. La virtualizzazione delle applicazioni avviene tramite le soluzioni Citrix XenDesktop. Gli utenti possono selezionare le applicazioni in modo autonomo da un app store accessibile da tablet, smartphone, PC, Mac e thin client. A monte dei server web e database è stato impiegato Citrix NetScaler per coniugare il bilanciamento del carico e lo switching dei contenuti ad alta velocità, la compressione dei dati, il catching dei contenuti, l'accelerazione SSL, l'ottimizzazione della rete, la visibilità delle applicazioni e la sicurezza delle applicazioni.

Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota