Le competenze richieste per il nuovo CIO

Le competenze richieste per il nuovo CIO

E' verosimile che le competenze di un CIO possano essere ricercate all’esterno dell'organizzazione IT?

di: Piero Macrì del 13/10/2014 16:15

Enterprise Management
 
In quale ruolo meglio si identificano i CIO italiani? Leader nella tecnologia o leader del business aziendale? Sono personaggi che hanno peso specifico uguale a quello dei responsabili delle altre line of business o siedono un gradino più sotto, un po’ come nei Licei vengono considerati gli insegnanti di ginnastica rispetto a professori di altre materie reputate di serie A? E soprattutto, cosa preferiscono essere i CIO, technology leader o business leader? Si potrebbe affermare che essere oggi leader nella tecnologia significa implicitamente essere business leader, creare innovazione e nuove opportunità. Vero, il tutto dipende però da come ci si pone nei confronti della tecnologia, se la si interpreta come accessorio agli obiettivi d’impresa, oppure come driver nativo del business.
Essere responsabili del governo della tecnologia, o essere responsabili del business attraverso un uso intelligente della tecnologia? Se si pensa in termini di creazione di valore d’impresa, i due ruoli non devono essere disgiunti, l’uno è intimamente connesso all’altro. Eppure, se è vero che il ruolo del CIO sta cambiando, come la retorica dell’informazione associata all’Information Technology tende ad affermare, è logico ipotizzare che anche il percorso e le competenze per ricoprire in azienda una carica di questo tipo possano cambiare.
Tradizionalmente il CIO, tradotto in termini nostrani credo ancora si possa parlare di responsabile dei sistemi informativi, è stata una persona cresciuta all’interno dell’ambiente informatico che nel tempo ha scalato la gerarchia dell’organizzazione IT. Ma se la funzione del CIO tende a essere quella del Chief Innovation Officer è verosimile che le sue competenze possano essere ricercate all’esterno di una conoscenza prettamente tecnologica. Ciò vuol dire che i CIO prossimi futuri potrebbero aver un backround di tipo sostanzialmente diverso da da quanto sinora richiesto e avere competenze più simili a quelle che servono per ricoprire altri ruoli manageriali all’interno di un’azienda. In sintesi la domanda è la seguente: per essere CIO, oggi e domani, quali competenze devono essere preferite?
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota