Consumer e business allineati con la sicurezza di Panda

Consumer e business allineati con la sicurezza di Panda

L’aggiornamento 2015 della gamma Internet Security, indirizzata utenti individuali o Pmi, introduce il nuovo motore Xmt Smart Engineering, che sarà utilizzato anche per le soluzioni corporate.

di: Roberto Bonino del 10/09/2014 18:01

Enterprise Management
 
Arriva anche in Italia la versione 2015 di Panda Internet Security, suite di prodotti per la sicurezza e l’efficienza dei computer, indirizzata all’universo degli utenti individuali o delle Pmi di fascia più bassa, ma con caratteristiche che troviamo ormai replicate anche per le soluzioni corporate, che rappresentano il 70% circa delle vendite realizzate dal vendor.
La principale novità dell’aggiornamento è rappresentata dal motore di scansione Xmt (sta per Extreme Malware Exterminator) Smart Engineering, che integra diverse tecnologie per aumentare la capacità di prevenzione e blocco delle numerose minacce che provengono dal sottobosco frastagliato degli hacker. Strumenti di intelligenza collettiva (Cloud Panda), analisi e blocco comportamentale, rilevamento di malware “fresh” e intervento event-oriented si fondono per offrire una soluzione che viene presentata come efficiente e leggera allo stesso tempo, poiché interviene solo quando è necessario.
A questo si aggiunge il nuovo modulo Data Shield, che offre un ulteriore livello di protezione contro i ransomware di tipo Cryptolocker. In sostanza, è possibile definire le cartelle che contengono documenti importanti o le applicazioni più critiche e Panda avviserà quando qualcos’altro tenta di accedervi.
Tra le altre funzioni, troviamo un tool per il tune-up del pc, che pulisce i file “spazzatura” e deframmenta il drive, migliorata protezione da intrusioni anche via WiFi (con visibilità garantita su tutti i dispositivi connessi a una rete wireless) e un esteso parental control. Tutto è stato ripacchettizzato in un’interfaccia di tipo Windows 8. Panda vende Internet Security nelle tre versioni già disponibili con le passate edizioni, ovvero Antivirus Pro, Internet Security e Global Protection, con prezzi che spaziano da 24,95 a 79,95 euro. Esiste anche una versione gratuita del prodotto, denominata Panda Free Antivirus, con funzionalità essenziali, ma la presenza del motore Xmt.
È stato aggiornato anche, alla versione 2,0, il prodotto Mobile Security, destinato a proteggere solo i dispositivi Android e che ora include funzionalità di geolocalizzazione e antifurto. Il software è disponibile su Google Play, dove è possibile scaricarlo e utilizzarlo gratuitamente per una settimana, per poi essere costretti a pagare 6,90 euro se si vuole continuare a beneficiare della protezione sul dispositivo mobile. L’azienda spera così di generare una domanda che per ora ammette non essere molto alta, anche perché le minacce nel mondo Android non sono ancora così diffuse e, quindi, gli utenti non sentono la necessità di avere l’antivirus.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota