Con InkTank, Red Hat accelera sullo storage open source

Con InkTank, Red Hat accelera sullo storage open source

L’ultima acquisizione accresce il portafoglio d’offerta del vendor nella direzione del software-defined storage.

di: Redazione Impresa City del 05/05/2014 10:23

Enterprise Management
 
La start-up InkTank è l’ultima società acquisita da Red Hat. Con questa operazione, il vendor intende rafforzarsi soprattutto nella direzione del software-defined storage (Sds), dove ormai molti attori sembrano concentrare le proprie attenzioni. 
InkTank ha sviluppato un sistema storage open source di tipo Sds e anche Ceph, una piattaforma di storage distribuito per OpenStack e CloudStack. Quest’ultima tecnologia consente di creare un cluster di server in modo distribuito con replica dei dati e fault tolerance legata a un sistema di auto-riparazione e a un meccanismo che permette di automatizzare al massimo i task.
L’acquisizione ha un valore di 175 milioni di dollari.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota