TeamSystem, l’offerta del Gruppo pulsa intorno a Polyedro

TeamSystem, l’offerta del Gruppo pulsa intorno a Polyedro

Alla 35esima edizione della Convention rivolta ai partner, presentata la piattaforma gestionale di nuova generazione che integrerà tutti i componenti dell’offerta. Federico Leproux, amministratore delegato, fotografa lo stato attuale e traccia le...

di: Barbara Torresani del 25/03/2014 08:34

Enterprise Management
 
C’è una nuova piattaforma tecnologica nella storia del Gruppo TeamSystem, presentata nel corso della consueta Convention di Riccione rivolta ai partner, giunta quest’anno alla 35esima edizione. Una piattaforma moderna, denominata Polyedro, che, partendo dai prodotti storici del Gruppo, integrerà via via tutte le componenti dell’offerta e ne aggiungerà di nuove aderendo ai nuovi paradigmi dell’IT. Un punto di arrivo ma anche di partenza di un percorso iniziato oltre due anni fa che continuerà nei prossimi anni come ben spiega Federico Leproux, amministratore delegato della società, alla platea di partner giunti numerosi: “E’ una storia di successo quella di TeamSystem, di evoluzione progressiva all’insegna della coerenza. Un percorso di medio lungo termine iniziato qualche anno fa, che è passato dalla pianificazione di alcune azioni. L’anno scorso si è avuto un primo livello di avanzamento e oggi siamo qui con risultati concreti, prodotti e attività che possono essere messe in campo e utilizzati per essere sempre più competitivi sul mercato, noi e voi. Ed è solo l’inizio, nel futuro ci saranno ulteriori investimenti e sviluppi”.
Il Gruppo ha trasformato in modo profondo il proprio modo di lavorare attraverso questa storia di evoluzione. Sono i numeri a  parlare. “Siamo cresciuti in maniera costante; negli ultimi 12 anni ogni singolo anno è stato migliore del precedente. E in questo percorso la rete di distribuzione indiretta ha fatto la parte del leone. C’è ancora molto da fare ma tutti gli indicatori confermano che la direzione intrapresa è quella corretta”. 
Nel 2013 il Gruppo ha messo a segno un giro d’affari consolidato di circa 174 milioni di euro, per un totale di oltre 125 mila clienti e posizioni degne di nota in tutti i comparti in cui opera. Un risultato 2013 che ingloba tutta la componente delle Acg, le Applicazioni contabili gestionali di Ibm, acquisite lo scorso dicembre, su cui TeamSystem ripone grandi aspettative e che, di fatto, la traghettano nel mercato delle medie e grandi imprese ancora poco presidiato a completamento della posizione forte giocata da tempo nel mercato delle medio-piccole aziende e dei professionisti.
Nella strategia aziendale l’utilizzo di questo giro di affari è dedicato a generare nuove opportunità di crescita. “Reinvestiamo ogni anno oltre l’80% dei nostri ricavi. Il 20% va nella gestione finanziaria/fiscale mentre  tutto il resto serve ad alimentare nuovi investimenti –  prodotti e acquisizioni  per consolidare la nostra posizione di mercato.”
federico-leproux.jpg
Federico Leproux, amministratore delegato di TeamSystem
Che che se ne dica... per Leproux ricco e grande equivale a migliore. “TeamSystem ha raggiunto tali risultati in un periodo mai così difficile per il comparto. Da sei anni operiamo in un mercato  profondamente negativo e siamo stati capaci di continuare a crescere meglio del mercato, sia per crescita organica sia per acquisizioni, distanziando i competitor. E’ un dato confortante, alla fine l’unico e ultimo giudice di ciò che si fa è il mercato, il cliente. E’ l’unico vero indicatore con cui ci si deve misurare senza se e senza ma” .Una capacità, quella di battere il mercato che si è amplificata e consolidata nel tempo: “E’ un business di scala, essere più grandi vuol dire essere più visibili, avere più risorse da investire e più clienti che ci danno ritorno. In un mercato flat  la quota di mercato ad appannaggio del leader di mercato diventa sempre più rilevante; di fatto, stiamo creando un sottomercato che cresce in un mercato che non dà segni di crescita. E sarà sempre più così”.
In sostanza, negli anni passati TeamSystem ha posto i pilastri su cui fare leva per proseguire un cammino di crescita nel futuro. Fondamenta, quali: l’offerta, che oggi con Polyedro mostra la concretezza: “Non è uno step finale ma l’inizio di una nuova generazione di prodotti. Un salto quantico in termini di user experience, accessibilità, produttività e affidabilità. Intorno a questa piattaforma già in questo trimestre arriveranno i primi due prodotti. E a seguire gli altri”; la visibilità sul mercato: “Se l’anno scorso abbiamo costruito e lanciato il nuovo brand con intento di essere riconoscibili, autorevoli, uniformi attraverso il Gruppo ora andiamo a raffinare questa attività. Proprio in concomitanza col lancio dei prodotti sul mercato  daremo al brand una maggiore e diversa visibilità e autorevolezza ripetto al passato. Per farlo nel 2014 abbiamo raddoppiato il budget di marketing ordinario, con un investimento straordinario”; la strategia di merge&acquisition seguendo due direzioni: completamento dell’offerta comprando in segmenti in cui non è presente; consolidamento, portando a casa realtà finite in segmenti in cui già opera che portano in dote competenze, prodotti, risorse, customer base,... "Un esempio su tutti: quello delle Acg, storicamente leader nelle medie-grandi imprese italiane, punto di riferimento per molti. E’ un’acquisizione che ci rende orgogliosi; con Acg ci portiamo a casa un set di elementi chiave: prodotto, base clienti, competenze tecnologiche e soprattutto una rete specializzata e capillare di business partner”; l’emissione di un bond di 300 milioni di Euro per rifinanziare il debito esistente e garantire maggiore libertà di investimento: “Avere un’organizzazione più efficiente consente di liberare ulteriori risorse per fare maggiori investimenti e ci dà un più ampio margine di manovra per eseguire le strategie liberi da vincoli in termini di acquisizioni, investimenti e scelte strategiche”. 

Polyedro, la piattaforma per il futuro
Come dice Leproux, oggi come mai ci sono tante discontinuità che concorrono all’esigenza e all’opportunità di creare una nuova piattaforma tecnologica: la disponibilità di tecnologie di facile accesso che possono cambiare modo di fare business, il ricambio generazionale nel mondo dei clienti, che li rende più esigenti ma anche più pronti a recepire prodotti e servizi più sofisticati, l’affermarsi di nuovi paradigmi tecnologici... Sulla scorta di tale convinzione TeamSystem ha presentare la nuova piattaforma tecologica Polyedro, descritta ai partner da Michele Colavita, R&D Director: “In un contesto in cui il digitale diventa business e il business diventa digitale e la confluenza di social, mobile, cloud e big data ridefiniscono il perimetro dell’IT o si è dentro o si è fuori; non si può rimanere ai margini.” Se la frontiera innovativa futura guarda a tecnologie indossabili, smart watch, voice recognition, touch Id per la tracciabilità dei dispositivi ma anche per la sicurezza, alla realtà virtuale nel settore industriale ma anche in quello pubblico/accademico, ai big data e all’Internet delle Cose...il mercato di riferimento in cui opera TeamSystem, come spiega Colavita, ”è sempre più orientato a infrastrutture cloud, applicazioni web native, a un utilizzo crescente di dispositivi mobile in ambiente business mentre i clienti chiedono semplificazione, facilità di utilizzo e implementazione, velocizzazione e integrazione dei processi, gestione e condivisione delle informazioni, ottimizzazione della forza lavoro, disponibilità di strumenti per la collaborazione e la comuncazione unificata, estensione dell’offerta con prodotti ad alto valore aggiunto”.
E’ in questo quadro che TeamSystem ha sviluppato e messa a punto la piattaforma Polyedro, che mette a fattor comune funzionalità per tutte le applicazioni del Gruppo e una gestione centralizzata agli utenti.
La nuova piattaforma web nativa ha dato vita a un'offerta di prodotti di ultima generazione per professionisti e aziende – Lynfa e Alyante – con novità funzionali e in grado di  rendere l'utilizzo dei software semplici, adattabili alle esigenze dell'utente, usufruibili in mobilità e in modalità cloud e da qualsiasi dispositivo, il tutto con un workflow capace di guidare i processi lavorativi in maniera intuitiva e immediata, rilevando in tempo reale i dati e gli eventi gestionali strategici per l'utente. Una roadmap definita indica le disponibilità dei diversi componenti della piattaforma tecnologica.  

E’ l’ora dei partner
E in questo disegno, ecco che oggi i partner, il cui contributo è stato fondamentale in questo processo evolutivo, sono chiamati a giocare un ruolo ancora più attivo. “Se il focus di questi due anni passati è stato quello di costruire un motore più solido e potente per alimentare il nostro sistema di catena del valore oggi la sfida più difficile - ma anche una grande opportunità - è quella di mettere la macchina nelle condizioni di scaricare la potenza del motore a terra. A partire dal 2014, quindi, la nostra focalizzazione coinvolgerà direttamente il canale indiretto.” 
Dal 2014 e per il prossimo triennio la priorità va alla capacità di migliorare il modello di relazione e servizio con i parner e il modo di lavorare insieme a servire il mercato. Per far ciò TeamSystem sta studiando opportunità di miglioramento mediante il coinvolgimento di esperti, ascoltando i partner, facendo benchmark, raccogliendo numeri e indicatori importanti al fine di individuare comportamenti virtuosi da replicare e standardizzare. Un modello partner centrico evoluto che si articolerà su quattro dimensioni per dare supporto ai business partner in tutte le fasi operative: BP enablement, strumenti di formazione e conoscenza per essere più efficaci nel quotidiano; assistenza post vendita; marketing; pianificazione e visibilità reciproca. “Anche se a livello di Sistema Paese mancano ancora interventi strutturali per ridare vita a un’economia brillante, sono convinto che il peggio sia passato.  I segnali di stabilizzazione si vedono e tutto ciò conferisce una certa serenità e consente di avere interlocutori meno preoccupati per pianificare il futuro e ragionare in termini di investimenti. E quello che TeamSystem ha fatto negli ultimi tre anni con corenza e costanza ci mette in una posizione di assoluto privilegio per le opportunità che verranno”, conclude Leproux.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota