Non c’è più monopolio del Cio sugli investimenti It

Non c’è più monopolio del Cio sugli investimenti It

La società di consulenza Ceb ha realizzato una ricerca che certifica come gli It manager non possano più impedire le spese tecnologiche pilotate da altri dipartimenti.

di: Redazione Impresa City del 04/12/2013 16:55

Enterprise Management
 
I dipartimenti It delle aziende sottostimano in modo significativo i budget allocati nella tecnologia da altre linee di business delle aziende. Lo certifica una ricerca realizzata dalla società di consulenza Ceb, in base alla quale la cosiddetta “shadow It” è ormai un dato di fatto nelle realtà con strutture organizzative articolate. I Cio, tuttavia, stimano in un 20% le spese che scavalcano i budget loro assegnati, mentre invece nella realtà si arriverebbe anche al 40%. Lo studio è stato effettuato su un campione di 165 imprese, che messe insieme spendono oltre 35 miliardi di euro nell’It.
Secondo Ceb, per aumentare la produttività, i manager hanno iniziato a testare in proprio nuove tecnologie, che siano sotto forma di servizi cloud o pensate per aumentare l’uso di strumenti mobili per i propri collaboratori. Le aree del marketing, delle risorse umane, dei servizi finanziari e operativi sono quelle che consacrano le fette più consistenti di budget alla tecnologia. Per le risorse umane, in particolare, Ceb stima una quota fra il 6 e il 9% dell’ammontare totale, soprattutto per utilizzare soluzioni cloud e di analisi per meglio gestire il personale.
In molti casi, questi investimenti non andrebbero presi come una minaccia, bensì come un’opportunità di innovazione. Parimenti, i responsabili delle linee di business commettono un errore se pensano di poter bypassare tout court il controllo dell’It. Sta però ai Cio trovare il giusto equilibrio per contribuire a rendere l’impresa più flessibile, identificare i potenziali risparmi e abilitare efficacemente l’innovazione.
La ricerca Ceb ha misurato anche in un 3% la stima media di aumento dei budget It per il prossimo anno, soprattutto però in relazione alle spese operative, perché quelle in conto capitale dovrebbero restare stabili. A livello di segmenti, la mobilità presenta le maggiori probabilità di crescita significativa. Dal 2012, il numero di Cio che ha dedicato oltre il 4% del proprio budget a questo comparto è più che triplicato.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota