Lo storage alla portata di tutti nelle proposte Infortrend

Lo storage alla portata di tutti nelle proposte Infortrend

Teddy Lin, senior director of sales & marketing del produttore taiwanese, spiega come nel mix fra tecnologia e costi abbordabili stia la chiave della strategia di espansione internazionale.

di: Roberto Bonino del 15/11/2013 15:30

Enterprise Management
 
Impresa City ha avuto la possibilità di intervistare Teddy Lin, senior director of sales & marketing di Infortrend, azienda taiwanese specializzata nello storage. Con lui abbiamo approfondito il posizionamento della società e le strategie per il futuro, alla luce delle principali evoluzioni del mercato. 

Il mercato Nas/Das, nel quale Infortrend opera, presenta caratteristiche di forte dinamicità e pressione competitiva. Quali sono gli elementi tecnologici e commerciali che vi differenziano?
La nostra unicità si esprime in differenti modi. Innanzitutto, siamo una realtà compatta e verticalizzata, dedicata integralmente alle soluzioni storage, mentre per altri soggetti questa è solo una componente di un catalogo più esteso. L’acquisto di una soluzione Infortrend garantisce qualità prestazioni e l’accesso alle caratteristiche più innovative, perché è su questo che siamo focalizzati e ogni membro del nostro team è un professionista specializzato ed esperto.
Inoltre, la ricerca, lo sviluppo e la produzione sono interamente mantenute all’interno, per avere il totale controllo sulla qualità e la compatibilità. Anche questo ci differenzia da un lotto di concorrenti che tende a esternalizzare parti del processo e mette avanti a tutto solo il proprio brand. I prodotti Infortrend sono del tutto nostri, con piena integrazione e cooperazione fra i membri del team. Chi ci contatta parla con le persone che hanno progettato le soluzioni.
Offriamo al mercato mondiale innovazione e performance da leader, ma a questo abbiniamo un grande valore e costi di sicuro interesse. Siamo stati i primi a introdurre la tecnologia Fibre Channel 16G, proponendola al prezzo degli 8G. 

Può illustrare il posizionamento delle gamme EonNas, EonStor ed Esva? Quali sono i target ideali per ognuna e quali le caratteristiche salienti?
Gli EonNas 1000 e 3000 sono soluzioni rackmount che aggiornano i Nas con caratteristiche di natura enterprise. Sono indirizzati alle Pmi e al mercato midrange, per i quali mettiamo a disposizione caratteristiche di solida integrità dei dati e alta disponibilità, di solito non presenti nei tradizionali sistemi Nas del segmento a prezzi abbordabili.
infortrend-eonnas-800.jpgSempre per le stesse categorie di clienti sono disponibili i sistemi EonStor Ds Raid, dedicati ad applicazioni San e Das, altamente scalabili, ma anche facili da implementare e mantenere. Mentre altri sistemi Raid sono complessi e richiedono un costante supporto It, i modelli EonStor Ds forniscono bundle che coprono feature come il thin provisioning, la replica remota e locale, gli snapshot e la copia/mirror su larga scala. Questi sistemi sono particolarmente adatti per applicazioni di e-mail server, con certificazione Microsoft Exchange Server Reviewed Program.
I top di gamma Esva offrono quella che noi chiamiamo Enterprise Scalable Virtualized Architecture, adatta soprattutto a grandi aziende. Supportando scale-up, scale-out e tiering automatico, questi prodotti si prestano a essere usati come piattaforme storage per i big data e supportano avanzate capacità di virtualizzazione in completa affidabilità. 

Quali sono le risposte di Infortrend alla crescente domanda di cloud e virtualizzazione storage?
Ci focalizziamo su soluzioni veloci ed efficienti, con bassi consumi e una capacità ottenibile con minor impiego di hardware. Il cloud computing si basa sull’accesso remoto di un alto numero di clienti e, come sapete, ognuno si aspetta risposte veloci, nessun ritardo e solida affidabilità. In risposta, noi proponiamo storage che elimina la latenza, soddisfa la crescente domanda e garantisce che i prodotti cloud-centric abbiano la massima efficienza in termini di consumi energetici. Si tratta, infatti, di prodotti che devono funzionare sempre e, quindi, vogliamo essere sicuri che abbiano un impatto minimo sull’ambiente, tenendo bassi i costi per i service provider, i quali, a loro volta, potranno proporre costi bassi ai propri clienti.
Il crescente numero di persone che si affidano ai servizi cloud richiede una capacità sempre maggiore. Per noi questo non si traduce nella semplice aggiunta di nuovi dispositivi. Dobbiamo, invece, passare a uno storage che integri una capacità più ampia in un minor spazio, proponendo soluzioni ad alta densità che siano veloci, efficienti e convenienti per i service provider. Guardando alla nostra offerta, i prodotti 4U a 48 e 60 slot sono quelli più adatti per il cloud computing. 

Qual è, dal vostro punto di vista, l’attuale fotografia delle evoluzioni delle tecnologie Fibre Channel e iScsi? Qual è la scelta migliore per le aziende?
Infortrend ha sempre portato per prima sul mercato gli standard e i protocolli di connettività più recenti. Lo abbiamo fatto per vent’anni e continueremo a farlo. Siamo stati i primi a proporre ai clienti lo storage Fibre Channel 16G e ora stiamo lavorando per implementare nuove tecnologie, come Fibre Channel a 32G e iScsi a 40 GbE.
Detto questo, Fibre Channel a 16G e iScsi a 10 GbE rimarranno gli standard di riferimento per molti anni e rappresentano scelte eccellenti per chi investe oggi. La serie EonStor Ds 3000 offre ai clienti la possibilità di scegliere fra diverse opzioni di interfaccia Fibre Channel e iScsi, grazie a un design modulare a facile intercambiabilità. Questo design è già proiettato sul futuro, rendendo possibile l’aggiornamento delle componenti verso nuovi standard che emergeranno, senza dover sostituire l’intero sistema. L’aggiornabilità e la personalizzazione sono due concetti che cerchiamo di enfatizzare in tutte le nostre soluzioni. Sappiamo che ogni cliente è unico e presenta esigenze differenti, sia in termini di necessità d’uso che di budget. Consci di questo, progettiamo soluzioni storage che possono essere adattate e personalizzate, oltre a sistemi modulari pronti per il futuro. 

Infortrend appare molto ben posizionata sul mercato interno (Cina a Taiwan), ma forse deve rafforzare la conoscenza del brand e dei prodotti a livello internazionale. Su cosa si fonda la vostra strategia di espansione?
Il nostro brand si fonda sulla linea di prodotti ad alta disponibilità e prestazioni. Gli elementi-chiave della nostra strategia di espansione sono indirizzati all’ottimizzazione delle attività operative, aumentando il supporto per i partner commerciali.
Continueremo ad ampliare il nostro impegno con distributori, rivenditori, integratori e solution provider in tutto il mondo. Stiamo tuttora incrementando la rete distributiva per assicurare ai nostri partner l’accesso alla miglior logistica, facilitazioni sul credito e il miglior supporto post-vendita possibile. Ci stiamo anche impegnando per rafforzare ulteriormente la presenza dei partner globali, attraverso formazione, materiali marketing di supporto e aiuto nella messa a punto di progetti. La nostra presenza potrà migliorare con un’interazione più assidua con partner e clienti, attraverso lanci di prodotto, roadshow e seminari tecnici.
Attraverso il sostegno ai nostri partner, vogliamo rendere più semplice per i clienti l’accesso e la conoscenza delle tecnologie Infortrend. Tutte queste attività sono globali per natura e non confinate solo in specifiche aree geografiche, per cui crediamo siano la chiave per rafforzare la nostra presenza in regioni come quella Emea, alla quale appartiene anche l’Italia.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota