In vista un rafforzamento per Commvault in Italia

In vista un rafforzamento per Commvault in Italia

Joaquin Reixa, regional sales director per il Sud Europa, anticipa un ambizioso progetto di potenziamento della presenza sul territorio.

di: Roberto Bonino del 28/10/2013 15:58

Enterprise Management
 
Agendo un po’ in controtendenza rispetto ad altre realtà multinazionali, Commvault intende potenziare in modo significativo, già a breve termine, la propria presenza in Italia. Joaquin Reixa, regional sales director per il Sud Europa, anticipa a Impresa City i dettagli di un piano di potenziamento piuttosto ambizioso: “Finora l’azienda ha lavorato con una struttura limitata, ma ora la prospettiva è di triplicare l’organico, aprire una sede a Roma e rafforzare la struttura di canale. Tutto sarà fatto entro il prossimo marzo, in modo da partire in coincidenza con l’avvio del nuovo anno fiscale”.
Lo specialista di tecnologie per il backup, dunque, crede nel potenziale di crescita del nostro Paese e si rafforza delineando una strategia ben definita di presidio del territorio: “Dobbiamo passare da un approccio soprattutto opportunistico alla creazione di un’aziende focalizzata sui clienti”, aggiunge Reixa. A questo scopo, saranno assunte alcune persone per seguire direttamente le grandi aziende che sono già o potranno diventare utenti di Simpana (sempre in affiancamento ai partner, visto che il modello commerciale è e resterà totalmente indiretto), mentre è in previsione di allargare notevolmente il parco di system integrator e Var che dovranno aggredire il midmarket. Per supportare i nuovi partner, l’organico sarà ampliato con specialisti tecnici. In totale, dalle attuali sei persone, Commvault Italia dovrebbe arrivare a sfiorare i venti dipendenti entro la fine del prossimo marzo.
La strategia di potenziamento corrisponde a un’analisi sul potenziale del mercato italiano che l’azienda ha  costruito con l’esperienza fin qui realizzata. “Noi ci occupiamo di tutto ciò che ha a che fare con i dati – conferma Reixa – e nei momenti di crisi, come quello attuale, la possibilità di usufruire di una piattaforma unica come la nostra e la generale necessità di gestire una quantità crescente di informazioni favoriscono una proposta basata su elementi di valore”. La media azienda italiana sarà il focus primario per Commvault, che però intende sfruttare il posizionamento già buono in mercati come le telecomunicazioni e le utilities.
Simpana 10 è l’ultima versione del prodotto-faro di Commvault, che ha accentuato la proposta di una soluzione unica per non solo per il backup e il recovery dei dati, ma anche per l’archiviazione e la ricerca. Per il futuro, l’azienda sta lavorando sulla possibilità di effettuare l’accesso e la ricerca dei dati da qualunque tipologia di dispositivo, quindi anche in mobilità. 
joaquin-reixa-commvault.jpgJoaquin Reixa, regiional sales director Sud Europa di Commvault

Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota