Si orientano sui big data i mainframe di Ibm

Si orientano sui big data i mainframe di Ibm

Big Blue crede ancora nei grandi sistemi, in versione riveduta e corretta per gestire i moderno carichi di lavoro. Db2 e Cognos nativi su z/Os.

di: Redazione Impresa City del 23/10/2013 09:17

Enterprise Management
 
Da tempo, Ibm è l’unico vendor ad aver mantenuto un’offerta hardware ancora catalogabile come mainframe. Nonostante, la crescita di potenza delle architetture x86 o la crescita di fenomeni come la virtualizzazione, Big Blue ha tenuto duro, continuando a investire nel segmento zEnterprise e innestando innovazioni come l’apertura al mondo Linux, l’integrazione di sistemi convergenti e la disponibilità di modelli entry concorrenziali anche rispetto ai server Intel-based.
Al recente Enterprise Summit di Orlando, Ibm ha esibito le ultime migliorie per la gamma di fascia più alta, orientate soprattutto alla gestione dei big data e dei correlati processi analitici. In questa direzione, infatti, vanno gli annunci della disponibilità di Db2 per z/Os, la nuova versione di Ims e Cognos Tm1 per zEnterprise. Quest’ultima mossa porta ai direttori finanziari la possibilità di utilizzare uno strumento previsionale adattato alle capacità di sistemi molto potenti, per realizzare analisi su grandi quantità di dati o di estremo dettaglio.
Con Ims 13, invece, le imprese possono combinare in modo trasparente dati strutturati e non, così come quelli raccolti attraverso i social network, eliminando la necessità di gestire sistemi distinti in appositi silos. Al pacchetto di novità si aggiunge anche Capacity Management Analytics, una suite software che permette ai responsabili It di tracciare, prevedere ed evitare i potenziali problemi di prestazioni, assicurando la disponibilità continua dei servizi agli utenti finali.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota