Holonix entra nel progetto di ricerca europeo Premanus

Holonix entra nel progetto di ricerca europeo Premanus

Lo spinoff del Politecnico di Milano, specializzato nelle tecnologie di Product lifecycle knowledge, si associa all’iniziativa finanziata dalla Ue.

di: Redazione Impresa City del 18/10/2013 15:35

Enterprise Management
 
Rilevando un nome della portata di Sap, Holonix è diventato un nuovo partner tecnologico del progetto di ricerca europeo Premanus, che si occupa di sviluppare una piattaforma software destinata a migliorare e ottimizzare la gestione dei prodotti giunti a fine-vita e supporti i processi decisionali, legati a rigenerazione, riciclo o riutilizzo dei materiali.
Lo spinoff del Politecnico di Milano è entrata nel progetto, cofinanziato dall’Unione Europea all’interno del 7° programma quadro di sviluppo e ricerca tecnologica, per definire e implementare i requisiti dell’architettura della piattaforma software.
Premanus intende consentire, in prima battuta, di raccogliere in un cloud service le informazioni legate all’intero ciclo di vita di un prodotto, per ottenerne il totale tracciamento e la condivisione dei dati in qualunque momento. La piattaforma integra un client Bdss (Business Decision Support System) che, attraverso l’interrogazione e delle possibili modalità di gestione di un bene giunto ormai a fine vita. Il Client opera attraverso una quotazione preliminare, poi verificata in corso d’opera e a consuntivo.
Nel quadro del progetto, del quale fanno parte realtà universitarie e industriali come il Politecnico di Milano, la Loughborough University, il Centro Ricerche Fiat, Skf e Remedia, Holonix si occupa di definire i requisiti e le specifiche tecnologiche volte al funzionamento della piattaforma. I primi risultati del lavoro sono già stati implementati all’interno di i-Like, soluzione a moduli di Holonix per la gestione dell’intero ciclo di vita dei prodotti (Product Lifecycle Knowledge). “Il ciclo di vita di un prodotto è cruciale in tutta la sua interezza. Spesso si tende a dare più enfasi alle fasi iniziali di progettazione e sviluppo, tralasciando l’importanza delle tappe finali – spiega Jacopo Cassina, amministratore delegato di Holonix -. In un periodo, come quello attuale, di assoluta attenzione ai costi e alle risorse, poter contare su una soluzione che, in maniera scientifica, dia delle direttive su come gestire al meglio il fine-vita di un prodotto è un valore aggiunto e un asset competitivo senza precedenti.
holonix-jacopo-cassina-ceo.jpgJacopo Cassina, amministratore delegato di Holonix

Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota