Troppo lenti a innovare i Cio europei

Troppo lenti a innovare i Cio europei

Secondo il barometro annuale di Csc, i responsabili It di paesi come India, Cina e Brasile procedono più celermente e ottengono migliori risultati.

di: RB del 07/10/2013 17:21

Enterprise Management
 
L’Europa guarda al passato, mentre l’Asia appare più pronta a procedere con l’innovazione tecnologica. In sintesi, questo è il principale macrofenomeno registrato dal barometro Cio 2013 messo a punto da Csc e che misura sfide ed evoluzioni della funzione It nelle aziende.
La società di software e servizi ha realizzato la propria ricerca su base mondiale, coinvolgendo un campione di 700 aziende, il 40% delle quali opera nel Nordamerica, il 32% in Europa e il 20% in Asia. Ciò che emerge è una certa difficoltà dei Cio europei a integrare fenomeni come il cloud computing o i big data nei processi che controllano, accentuando in questo modo il gap comunicativo e collaborativo con il management delle proprie aziende.
In generale, i responsabili It intervistati hanno occupato l’anno 2012 in prevalenza per potenziare la sicurezza dell’ambiente (71%) e ad avviare processi di migrazione verso il cloud (69%). In Europa, tuttavia, le percentuali scendono rispettivamente al 62 e al 55%. Peggio ancora andiamo con riferimento all’implementazione di soluzioni per i big data e le applicazioni analitiche, citate nel Vecchio Continente solo dal 34% del campione, contro il 56% di media generale e il 78% evidenziato dall’Asia. 

I budget tornano a salire

Si conferma, come già in altre ricerche simili, che la pressione sui budget non è più l’assillo costante dei Cio a ogni latitudine. Nel 62% dei casi, le aziende stanno cercando leve più di tipo organizzativo e tecnologico che non puramente economico per diminuire i costi operativi dell’It. Il 77% ha genericamente citato il miglioramento dell’efficienza e della produttività, mentre il 74% ha dichiarato di essere concentrato sulla sicurezza e il 70% sul cloud. L’outsourcing si è fermato al 54%.
Nel 46% dei casi, anzi, i Cio hanno sottolineato di aver avuto nel 2012 un budget superiore e solo il 5% ha potuto disporre di minori risorse. In Europa, ancora, la percentuale di realtà con budget in diminuzione sale all’8%, mentre quella positiva si limita al 40%, contro il 66% dell’Asia, per esempio. Assai indicativo è il 72% di Cio del Vecchio Continente che fanno parte dei comitati di direzione o esecutivi. Si tratta di un dato basso, soprattutto in rapporto al 96% indicato dai brasiliani, dal 93% degli asiatici, dal 90% degli australiani e dall’86% dei nordamericani.
Ne deriva che i responsabili It europei rispondono al top management solo nel 59% dei casi, mentre la media generale è del 66% e quella asiatica sale all’82%. In compenso, da noi il 223% risponde al dipartimento finanziario e in questi casi è immaginabile quanto possa essere difficile far passare nuovi progetti innovativi.
Tag notizia:

Potrebbe anche interessarti:

 

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota