Trend Micro, 25 anni all'insegna della sicurezza informatica

Trend Micro, 25 anni all'insegna della sicurezza informatica

Gastone Nencini, alla guida della filiale italiana, ripercorre alcune tappe principali della storia aziendale, svelandone anche il volto meno conosciuto della società, che valorizza l’impegno sociale.

di: Barbara Torresani del 02/10/2013 09:37

Enterprise Management
 
25 anni fa a Los Angeles Steve Chang e le sorelle Jenny Chang ed Eva Chen fondavano Trend Micro, azienda giapponese con la duplice missione di costruire un mondo più sicuro - dove poter scambiare informazione digitali - e un mondo migliore. Così operando, nel corso di questi anni la società ha guadagnato una posizione di tutto rispetto nel mercato della sicurezza informatica, distinguendosi in particolare nei segmenti della content security e della cloud security.
L’istantanea odierna fotografa un’azienda con 5.000 dipendenti distribuiti in 36 filiali nel mondo, 1.200 persone occupate nei laboratori per studiare le nuove minacce informatiche e 1.400 nel R&D, 1,2 miliardi di dollari di fatturato e 400 milioni di dollari di investimento in innovazione.
A distanza di un quarto di secolo la missione societaria è rimasta invariata, ma lo scenario di riferimento è profondamente cambiato.
“Trend Micro continua a perseguire la propria missione ma la complessità degli attacchi moderni rende questo compito sempre più difficile”, afferma Gastone Nencini, Country Leader in Italia e Director South Europe Technical Support, nel ripercorrere alcune tappe salienti della storia societaria. E continua: “Trend Micro è riconosciuta per essere un’azienda molto innovativa. Basti dire che nel passato mentre altri vendor di sicurezza pensavano a prodotti antivirus per i Pc, Trend Micro ha sviluppato l’antivirus per i server, diventando, di fatto, il leader nella protezione dei server. Così come per prima ha pensato a un prodotto per la protezione dei gatway Internet”.
nencini9168.jpg
Da allora molti passi sono stati fatti e oggi Trend Micro è considerato il più grande vendor indipendente nell’ambito della content security. “L’unica azienda focalizzata esclusivamente su questo mercato da 25 anni che per prima e ancora oggi la sola ad aver sviluppato una soluzione completa in ambiente virtualizzato agentless”, enfatizza Nencini.
Fiore all’occhiello dell’offerta composita del vendor la Smart Protection Network presentata nel giugno del 2008 – definita da Nencini un nuovo paradigma della sicurezza giunto oggi alla versione 2.0. “Oggi gli attacchi sono cambiati, sono mirati e quindi vi è la necessità di una difesa personalizzata. Dobbiamo proteggere maggiormente gli utenti con soluzioni reattive alle nuove minacce e più adatte a bloccare gli attacchi custom", spiega Nencini.
Con la Smart Protection Trend Micro è in grado di offrire una protezione completa dell’end user, una difesa personalizzabile e la sicurezza di data center e cloud, spostando la sicurezza dal device nel cloud. Solo alcuni dati per capire la portata della Smart Protection: in 24 ore raccoglie 15 TB di dati da analizzare, analizza 1.5 miliardi di nuovi campioni di minacce, blocca 210 milioni di minacce e ne identifica 180 mila nuove.
Se questa è in estrema sintesi la storia della società in termini di innovazione tecnologia c’è forse una faccia meno conosciuta, ma altrettanto importante, che vede Trend Micro impegnata nel rendere il mondo migliore. Missione nelle corde dei fondatori che si sviluppa sia all’interno dell’azienda, dove è diffusa la cultura delle persone – vero asset delle aziende – sia all’esterno attraverso una serie di iniziative, tra cui: Trend Micro Home Building nelle Filippine, secondo cui i dipendenti Trend Micro si recano volontariamente nelle Filippine per aiutare a costruire case per gli abitanti. Ad oggi sono state costruite 140 abitazioni ed è stato dato un tetto a 1.800 bambini; la campagna Give and Match, una raccolta di fondi spontanea da utilizzare in situazioni di difficoltà (per es. il terremoto in Giappone) che ad oggi ha raggiunto i 2.6 milioni di dollari; il programma Internet Safety for Kids & Families con l’obiettivo di avvicinare bambini e famiglie all’utilizzo sicuro delle tecnologie in 20 Paesi nel mondo.
Due volti di un’azienda che conta di proseguire il cammino intrapreso 25 anni fa, tenendo fede alla propria missione: “La sicurezza non è una destinazione, ma un viaggio. Trend Micro lo ha intrapreso 25 anni fa e continua a farlo, convinta di poter dare un forte contributo anche nel futuro”, conclude Nencini.

Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota