Oracle, un’appliance per la virtualizzazione delle applicazioni

Oracle, un’appliance per la virtualizzazione delle applicazioni

Oracle Virtual Compute Appliance è un sistema ingegnerizzato per l’implementazione rapida e ripetibile di infrastrutture per ogni tipo di applicazione

di: Redazione ImpresaCity del 05/09/2013 09:10

Enterprise Management
 
Circa un’ora per diventare operativi e attivare macchine virtuali pronte all’uso. E’ ciò che promette la novità Oracle Virtual Compute Appliance che consente di implementare in maniera rapida e ripetibile un'infrastruttura software-defined praticamente per qualunque workload e applicazione x86.
Si tratta del più recente sistema ingegnerizzato che Oracle ha reso disponibile, grazie alla propria capacità di progettare hardware e software in maniera congiunta.
Oracle Virtual Compute Appliance è progettato per facilitare la virtualizzazione delle applicazioni; il nuovo sistema ingegnerizzato accelera il time-to-application grazie all’implementazione rapida e ripetibile dello stack completo di un'infrastruttura virtuale.
Oracle Virtual Compute Appliance è un sistema “wire-once”, assemblato e pronto a far girare i carichi di produzione con una configurazione software-defined minimale. In questo modo i clienti possono risparmiare centinaia di ore lavoro e ridurre il rischio di errori nelle configurazioni software e fisiche.
Basata su fabric InfiniBand veloce, Oracle Virtual Compute Appliance può connettersi alle reti Ethernet e Fibre Channel già esistenti mediante moduli di interconnessione raggruppati in pool che vengono messi a disposizione di qualsiasi macchina virtuale in modo trasparente.
E’ una soluzione fault-tolerant pronta all'uso, priva di single-point-of-failure; le macchine virtuali destinate alle applicazioni possono riavviarsi automaticamente in seguito a eventuali errori hardware o software. E’ inoltre una piattaforma infrastrutturale convergente in grado di supportare un mix di applicazioni e sistemi operativi, tra cui Oracle Solaris, Oracle Linux, altre distribuzioni Linux e Microsoft Windows.
Con il supporto integrato di Oracle VM Template pre-collaudati e pre-integrati, i clienti possono implementare con grande rapidità interi stack applicativi che includono Oracle Linux, Oracle Solaris, database, middleware e applicazioni business. Oracle Virtual Compute Appliance si integra negli ambienti di networking e storage già esistenti semplificando il re-hosting delle applicazioni già installate e l’implementazione di nuove applicazioni che accedono ai dati già presenti. Per aggiungere un ulteriore nodo di calcolo alla Oracle Virtual Compute Appliance è sufficiente inserire il nuovo nodo in un rack, collegare quattro cavi predisposti e accendere il nodo. L'appliance provvede al rilevamento, alla configurazione e all'utilizzo del nuovo nodo installato in modo automatico.
Oracle Virtual Compute Appliance supporta Oracle Trusted Partitions, dando ai clienti la flessibilità necessaria per utilizzare il software Oracle su licenza basata sulle vCPU.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota