Verso un mercato unico delle Tlc in Europa

Verso un mercato unico delle Tlc in Europa

Per il commissario europeo Neelie Kroes, l’ultima priorità da concretizzare dovrebbe essere l’omogeneizzazione delle Tlc continentali.

di: Redazione Impresa City del 27/05/2013 09:17

Enterprise Management
 
In occasione dell’ultimo European Business Summit, Neelie Kroes, vicepresidente della Commissione europea con incarico per la strategia digitale, ha ribadito la sua volontà di creare un mercato unico delle telecomunicazioni: “Gli ostacoli oggi esistenti sono barriere alla crescita – ha affermato il commissario -. Viviamo in una realtà fatta di ventisette mercati nazionali distinti con poche alternative per i consumatori e operatori che non possono raggiungere la dimensione critica necessaria per investire e affrontare la concorrenza globale”.
In questo contesto, i costi di roaming sono troppo alti, sia per le imprese che per gli individui. Per sostenere la competitività e l’occupazione in Europa, i carrier dovrebbero poter fornire servizi digitali liberamente in tutta l’Ue, lasciando agli utenti la libertà di scegliere il proprio fornitore, indipendentemente da dove vivono: “Questa evoluzione renderebbe più dinamico lo scenario – ha aggiunto la Kroes – dagli operatori ai produttori di hardware fino agli sviluppatori di applicazioni. Abbiamo bisogno di imprese che non debbano scontrarsi con barriere territoriali, possano pensare su scala europea e rivaleggiare con aziende che operano su scala mondiale”.
Neelie Kroes, il cui mandato scade a fine ottobre del 2014, vuole fare di questo tema una priorità assoluta. La Commissione dovrebbe presentare entro l’estate le proprie proposte per la creazione di un mercato unico, per poi ottenere il via libera prima delle elezioni europee della primavera del 2014.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota