Enterasys, 2013 all’insegna di mobility, data center e reti di nuova generazione

Enterasys, 2013 all’insegna di mobility, data center e reti di nuova generazione

Dopo aver chiuso col segno positivo il 2012, la società rafforza il proprio focus sulle tecnologie individuate come strategiche e punta sui mercati verticali di riferimento: sanità pubblica e privata, education, ospitality e PA. Attesi nuovi...

di: Barbara torresani del 27/02/2013 15:08

Enterprise Management
 
In un quadro di crisi generalizzata dei mercati, Enterasys Networks, la società di Siemens Enterprise Communications Group che si occupa di sicurezza e infrastruttura di rete, ha chiuso in positivo l’anno fiscale 2012 per partire motivata con obiettivi chiari e definiti nel 2013.
A decretare la buona performance della società in Italia ha contribuito la reattività di alcuni settori di mercato particolarmente ricettivi, quali education, sanità pubblica e privata, utilities/servizi - che hanno compensato la leggera flessione della Pubblica Amministrazione - in alcuni ambiti tecnologici ritenuti strategici dall’azienda. In primis, il segmento della mobilità, che consente alle aziende di accedere in modalità ‘seamless’ al dispositivo con una varietà di strumenti, non solo di provenienza aziendale. E’ questo un paradigma tecnologico, che, come racconta Renzo GhizzoniCountry Manager Italy di Enterasys Networks, è stato driver principale e fattore di crescita predominante negli ultimi anni. “Da fine 2011 la mobilità sta avendo una crescita esplosiva, a doppia cifra. Oggi incide sul risultato per circa il  40%.” 
enterasys-2013-all-insegna-di-mobility-data-center-1.jpgIl tema mobility in casa Enterasys si complementa con quello della sicurezza in termini di gestione delle identità sia su reti fissa che mobile così come su dispositivi fissi e mobili. Numerosi i progetti realizzati e 'in fieri' in quest’area tecnologica. “Dietro a un'identità vi è una molteplicità di dispositivi, così come vi è un’identità dietro molte attività non aziendali. In questo scenario è fondamentale mettere filtri sull'accesso”, dice Ghizzoni.
Un altro settore che si è dimostrato piuttosto effervescente è l’ambito del data center, nell’ottica di fare evolvere le sale dati verso architetture sempre più virtualizzate. Come racconta Ghizzoni, a livello internazionale le performance aziendali sono state ancora più positive: la società è cresciuta in modo significativo, con 13 trimestri consecutivi di crescita, a tassi elevati soprattutto nelle economie emergenti. I settori caratterizzanti si confermano gli stessi dell’Italia.
Archiviato quindi positivamente  il 2012 in Italia,  la società guarda a un 2013 pieno di sfide: “E’ un momento ancora molto delicato dal punto di vista economico/finanziario. E nel mercato IT siamo all’inizio di una nuova era in cui l’IT è visto come leva principale per il cambiamento delle organizzazioni”.
Le strategie di business di Enterasys saranno in continuità sui trend tecnologici individuati negli anni precedenti
. L’evoluzione prevede il loro rafforzamento e la loro estensione ad aree contigue.
Li spiegano nel dettaglio Ghizzoni e Matteo Baroni,
La mobilità resta al centro della strategia. “Da networking company che vendeva pezzi di ferro vogliamo passare l’idea di un’azienda agile che fa della tecnologia  wireless la componente chiave del proprio portafoglio. Bisogna entrare nel paradigma delle reti in grado di erogare i servizi. Oggi il wireless richiede tecnologie adeguate e investimenti altrettanto adeguati. E’ un mercato ricco di opportunità ed Enterasys è pronta a coglierle”, sottolinea Baroni. In quest’ambito il Byod è uno dei settori su cui si continua a puntare e che sta determinando un’autentica rivoluzione nel wireless. L’utente necessita di connettività Wi-Fi di alta qualità ovunque, e richiede l’introduzione di nuove piattaforme hardware, sistemi operativi e applicazioni sul posto di lavoro. È il caso, per esempio, della sfida rappresentata dai dispositivi Apple e il loro protocollo Bonjour, sfida alla quale Enterasys ha risposto con IdentiFi, una soluzione Wi-Fi completa presentata nel 2012. “Enterasys è stata tra i primi a spingere su questo tema essendo un vendor di tecnologie wireless e avendo percepito per tempo la portata della diffusione massiccia di tablet e smartphone”, spiega Baroni. E prosegue:  “Introdurre il tema in azienda non è un processo molto complesso, il problema è come gestirlo, come garantire sicurezza della rete e della proprietà intellettuale dell'aziendale”. Nel corso dell’anno in quest’ambito la roadmap tecnologica prevede il lancio dinuove funzionalità di IdentiFi, in particolare la capacità di riconoscere le interferenze non solo del Wi-Fi ma di tutte le tecologie che lavorano nello stesso spettro di interferenza, auto-impostandosi in modo migliore. 
enterasys-2013-all-insegna-di-mobility-data-center-2.jpgSul fronte data center le esigenze del mondo enterprise rappresentano circa il 70% delle opportunità di mercato ed è proprio in questo ambito che Enterasys sta riscuotendo i maggiori successi dalla presentazione dell’architettura OneFabric.
Due le altre linee guida su cui sta investendo la società: quella della migrazione a reti 10 Gb e Sdn (Software Defined Network) e quella reti di nuova generazione
, con visibilità a livello applicativo.
In particolare, l’Sdn è una scommessa tecnologica importante per i prossimi anni.Si tratta di un’architettura in cui molte decisioni che spettano oggi agli installatori di rete dipenderanno da un livello di controllo basato su software, che fornisce maggiore granularità e intelligenza. “E’ un nuovo paradigma che toglie intelligenza dall'hardware e lo porta a livello applicativo rendendo possibili realizzazioni di reti piatte e flessibili alle esigenze delle applicazioni. L'architettura OneFabric è gia Sdn-ready in quanto supporta funzionalità di gestione ma nel corso di questi mesi sarà potenziata a tutto tondo sia su ambienti per service provider ma anche a livello enterprise", afferma Baroni.
Il tema della gestione della rete è cruciale per le aziende, poiché la crescente complessità delle architetture IT ha reso necessaria una gestione centralizzata e altamente efficiente delle reti. Enterasys sta sviluppando una nuova generazione di strumenti di gestione delle applicazioni, integrati nell’architettura OneFabric, rinnovando l’impegno verso l’interoperabilità, il supporto degli standard e le architetture aperte. Questa piattaforma consentirà l’integrazione con i sistemi di gestione delle identità, le piattaforme di virtualizzazione di qualsiasi produttore, i servizi di rete, le applicazioni di Mdm e Cmdb, la sicurezza perimetrale, la comunicazione unificata e altro attraverso interfacce standard.  “Abbiamo intelligenza all'esterno dell'infrastruttura in grado di configurare le reti in modo intelligente. L'architettura Onefabric Control Center, permette di gestire la rete da un punto centralizzato, consentendo una gestione unica e unificata della rete”.
E poi c'è il fronte applicativo, quello di application layer visibility; per prendere decisioni intelligenti la rete deve essere in grado di capire le applicazioni. Oggi, infatti, le aziende utilizzano applicazioni che operano in ambienti molto più omogenei  rispetto al passato. Attraverso il web browser infatti si accede al Crm, si gestiscono le e-mail e le videoconferenze e si dispone di una moltitudine di strumenti e applicazioni, ma allo stesso tempo ogni applicazione necessita di prestazioni e qualità del servizio completamente diverse: la capacità della rete di sapere riconoscere i diversi servizi e di saperli gestire è ormai una priorità. Enterasys, grazie alle caratteristiche hardware dei suoi processori coreflow2, sta sviluppando soluzioni che assicurano la visibilità completa sulle applicazioni verificando le informazioni fino al livello 7, controllando gli accessi da rete cablata o wireless, e valutando i tempi di risposta e la conformità con gli Sla attesi.  Per soddisfare al meglio queste esigenze nel corso del 2013 Enterasys renderà disponibili soluzioni che risponderenno a queste esigenze.    
Non ultima l'attenzione le  focalizzazione sui fronti Education e Innovazione Digitale ai cittadini. In particolare, quello dell’Education è un mercato strategico per Enterasys, soprattutto negli Usa dove il settore sta avendo un'esplosione. “Nel giro di qualche anno questo trend arriverà anche in Italia. Assisteremo a macchia di leopardo a questa evoluzioni.Vogliamo essere pronti con soluzioni pacchettizzate per le scuole che decidono di prendere questa strada. In nuce ci sono già alcune esperienze.“ 
E proprio la focalizzazione su alcuni mercati verticali sarà oggetto dell’attività sviluppata con i partner, attraverso i quali la società si muove sul mercato. L’obiettivo del 2013 è quello di rafforzare le relazioni con i partner su alcune competenze verticali in modo da distinguersi in un panorama vasto e affollato. “Molto spesso la rete viene percepita come una commodity; per questo risulta fondamenale  aggiungere intelligenza all’infrastruttura attraverso i partner con i quali costruire soluzioni integrate,” conclude Ghizzoni.
Tag notizia:

Potrebbe anche interessarti:

 

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota