Azure Container Service integra Kubernetes

Azure Container Service integra Kubernetes

Dopo Mesospehere DO/OS e Docker Swarm, nella lista dei motori di orchestrazione di container entra in gioco il software inizialmente sviluppato da Google

di: Redazione del 22/02/2017 15:53

Economia
 
Kubernetes è ufficialmente disponibile su Azure Container Service. Una terza alternativa si aggiunge, quindi, a Mesospehere DO/OS e a Docker Swarm nella lista dei motori di orchestrazione di container utilizzabili su Azure Container Service.

Lanciato da Google nel 2014 come progetto interno, Kubernetes è stato poi donato alla comunità open source e in seguito è stato progressivamente adottato da un numero crescente di soluzioni enterprise (anche da RedHat, per esempio), oltre a intrecciare la propria filosofia con quella di OpenStack. Ora, con l'esordio su Azure, si fa un passo ulteriore.

index.pngPer chi fosse interessato a Kubernetes, questo significa poter usufruire del servizio acquistandolo attraverso il cloud e con i termini di Sla previsti da Microsoft. E non solo: l'azienda di Redmond ha aggiunto al motore di orchestrazione alcune funzioni, come la capacità di
scalare facilmente verso l'alto o verso il basso i cluster e come la possibilità di gestire i Windows Server Containers.  

Un'altra possibilità è quella di usare Azure Container Service per migrare carichi di lavoro containerizzati da Azure ad altri ambienti, o viceversa, senza dover apportare alcuna modifica di codice. Il fine ultimo è quello di semplificare e velocizzare sia lavoro degli sviuppatori che testano nuove applicazioni, sia quello di chi gestisce applicazioni esistenti. Microsoft ha anche aggiornato il supporto ad Apache Mesos DC/OS, ora alla versione 1.8.8. Fra le novità, un sistema (chiamato Metronome) che permette di programmare le attività da eseguire e alcuni miglioramenti di interfaccia.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua