Unioncamere: le digital skill valore aggiunto per la domanda di lavoro delle imprese

Unioncamere: le digital skill valore aggiunto per la domanda di lavoro delle imprese

Unioncamere presente a Maker Faire Rome con le opportunità del web spiegate dai giovani di Crescere in digitale.

di: Redazione ImpresaCity del 22/10/2016 11:00

Economia
 
La metà dei laureati in Architettura, in Scienze politiche ed in Economia che le imprese italiane intendono assumere nel corso del 2016 dovranno avere competenze digitali. Stessa richiesta per 4 laureati in Lingue o in Ingegneria su 10. E, tra i diplomati, la capacità di utilizzare Internet è ritenuta essenziale non solo per quanti hanno un titolo di scuola secondaria con indirizzo informatico, ma anche per un terzo dei diplomati con indirizzo amministrativo ed un quarto di quelli con indirizzo elettronico.
E’ quanto emerge dal Sistema informativo Excelsior, che Unioncamere realizza in collaborazione con il Ministero del Lavoro. E proprio con uno specifico focus sulle 91mila figure professionali con profilo e competenze digital che le imprese intendono assumere entro l’anno, Unioncamere è presente a Maker Faire Rome, la più grande fiera europea dell’innovazione, che si svolge a Roma dal 14 al 16 ottobre.
Nello stand di Unioncamere, grazie a un maxi touchscreen, è possibile navigare anche tra i risultati dei progetti condotti con il Ministro del Lavoro e delle Politiche sociali, a partire dal Sistema informativo Excelsior, per arrivare fino a Crescere in digitale, passando per gli strumenti presenti sul portale Filo.
Un’offerta di informazioni che parte dall’orientamento scolastico-formativo, cresce con quello professionale e si evolve per rispondere alle trasformazioni della domanda di lavoro delle imprese, sempre più attenta alle competenze che sanno combinare creatività e innovazione, tradizione e digitalizzazione.
I protagonisti dello spazio di Unioncamere sono proprio gli innovatori digitali, giovani che sono stati in grado di cogliere le sfide della rivoluzione 3.0 e che ora si applicano affinché le imprese si avviino sulla strada dell’evoluzione verso il 4.0. Sono, infatti, proprio i membri della community di Crescere in digitale ad animare incontri e iniziative per presentare alla fiera le esperienze di alcuni giovani, che, dopo aver superato la formazione e la selezione svolta insieme a Google, sono ora attori della promozione della digitalizzazione presso le imprese.  
Storie reali che dimostrano come il cambiamento legato alla possibilità di utilizzare gli strumenti social e gli spazi open del web è a portata di mano per tutte le imprese, anche le più piccole, ma soprattutto è un importante strumento di crescita per quei giovani che vorranno esserne i protagonisti.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota