Lexmark venduta a un consorzio cinese

Lexmark venduta a un consorzio cinese

Un gruppo di aziende guidato da Apex Technology ha rilevato il produttore di stampanti per 3,6 miliardi di dollari. La sede dovrebbe restare in Kentucky.

di: Redazione ImpresaCity del 22/04/2016 11:11

Economia
 
Come anticipato da qualche tempo, il produttore di stampanti Lexmark è divenuto di proprietà di un consorzio cinese per una cifra di 3,6 miliardi di dollari. L'accordo definitivo è stato appena concluso con un gruppo di aziende guidato dal produttore di componenti e materiali di consumo Apex Technology e che comprende anche i fondi Pag Asia Capital e Legend Capital Management.
In base all'intesa, gli acquirenti verseranno 40,5 dollari per azione in contanti punto l'operazione è stata approvata all'unanimità del Consiglio di Amministrazione di Lexmark e rappresenta un premio del 30% in rapporto al recente valore del titolo in Borsa.
Il produttore di stampanti ha indicato che la cessione è il risultato di un approfondito esame di alternative strategiche valutate in partnership con alcuni consulenti esterni, allo scopo di massimizzare il valore per gli azionisti e preservare la reputazione del brand.
In base alle prime indiscrezioni, il consorzio cinese avrebbe l'intenzione di mantenere la sede a Lexington, nel Kentucky punto l'attuale presidente e amministratore delegato, Paul Rolle, dovrebbe continuare a dirigere la società anche dopo la finalizzazione della transazione.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota