Teorema, cercasi nuove competenze

Teorema, cercasi nuove competenze

Michele Balbi, Presidente di Teorema: "Nuovo skill gap: l’offerta specialistica è ridotta mentre il mercato chiede elevata specializzazione"

di: Redazione del 22/04/2016 09:37

Economia
 
Trenta tecnici informatici cercasi. E’ il caso di Teorema Engineering, l’azienda triestina di IT, partner di Microsoft e insediata in Area Science Park, con sedi anche a Milano e Padova, che si trova oggi ad affrontare un problema comune nel mondo delle tecnologie informatiche: la difficoltà di trovare risorse preparate e tecnicamente pronte per sostenere i cambiamenti in atto nel mercato.

skills-gap-in-workplace.jpg"La ricerca riguarda profili estremamente tecnici e non ha al momento esito positivo, spiega Michele Balbi, Presidente di Teorema A Trieste vediamo un vero paradosso: da un lato non troviamo profili tecnici e dall’altro assistiamo all’avvio della cassa integrazione e la fuoriuscita dal mercato informatico di centinaia di persone. Professionisti che non possono essere riassunti da altre aziende, se non hanno la possibilità di formarsi e aggiornarsi”.



In un momento in cui la digital transformation è di grande attualità e ha portato a un rinnovamento del mercato informatico, una delle grandi difficoltà è reperire personale tecnico, continua Michele Balbi. Ci sono almeno 30 posti di lavoro che Teorema non riesce a chiudere; tecnici di ogni ordine e grado, dai più specialistici nell’ambito dello sviluppo ai direttori di progetto agli esperti di tecnologie specifiche. Esiste a livello nazionale un vero e proprio skill gap: la mancanza di un sufficiente numero di programmatori, sistemisti, esperti di cloud e di nuove tecnologie è concreta; ed è un limite al successo di aziende italiane di IT a livello internazionale”.

Teorema ha quindi avviato una “call for action”, un’operazione di ricerca di personale a livello nazionale; i profili richiesti sono visibili sul sito web www.teorema.net alla voce Job. Accanto alla ricerca tradizionale, Teorema ha, inoltre, aperto percorsi ulteriori per trovare personale specializzato. “Stiamo lavorando con ENAIP, con Area Science Park, con l’Università di Trieste e con il Comune di Trieste, anche attraverso l’incubatore TILT che abbiamo presentato due mesi fa, e a Milano con il Politecnico – spiega Balbi – l’obiettivo è trovare le persone giuste, a elevato tasso di crescita. Le Istituzioni ci aiutano a formare i profili verso le nostre necessità, ma è necessario impegnarsi per un mercato ancora più dinamico”.

In particolare, con Area Science Park, Teorema sta lavorando a un corso dedicato ai professionisti IT che hanno competenze un po’ datate e le vogliono rinnovare; un corso di aggiornamento di 20 giornate per una riqualificazione professionale orientata al ricollocamento. "E’ nella mission di AREA dare supporto alle necessità di riqualificazione delle risorse tecniche presenti sul mercato - afferma Stefano Casaleggi, Direttore Generale di AREA Science Park - crediamo che l’iniziativa trovi uno spazio naturale in TILT e che sia solo uno dei molti benefici che la nostra attività porterà alla città di Trieste. Unendo alla capacità logistica di AREA le competenze tecniche di Teorema, crediamo di poter offrire un progetto concreto e con un risultato concreto e misurabile”. 
Tag notizia:

Potrebbe anche interessarti:

 

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota