Unimpresa: apre sede a Dubai (Eau), nuovo canale per le Pmi italiane

Unimpresa: apre sede a Dubai (Eau), nuovo canale per le Pmi italiane

Nuova rappresentanza estera per l’associazione. Accordo con professionisti italiani già operativi negli Emirati Arabi Uniti.

di: Redazione ImpresaCity del 21/04/2016 19:05

Economia
 
Unimpresa apre una sede nella città di Dubai per dare supporto alle micro, piccole e medie imprese italiane che vogliono far affari negli Emirati Arabi Uniti. L’ufficio di rappresentanza dell’associazione a Dubai è affidato ad Anna Mallozzi, avvocato e già rappresentante della Camera di commercio italiana negli Emirati Arabi Uniti dal 2014, e ad Antonio Mallozzi, ragioniere ed esperto di localizzazione delle risorse umane all’estero.
A Roma il presidente di Unimpresa, Paolo Longobardi, ha siglato il mandato di rappresentanza con Anna Mallozzi e Antonio Mallozzi. Subito disponibili diverse iniziative messe in campo dalla nuova rappresentanza negli Emirati Arabi Uniti per approfittare delle opportunità per la piccola e media impresa italiana in quanto quel Paese, e in particolare Dubai e Abu Dhabi, oltre che a importare per il fabbisogno interno della Federazione, fungono da piattaforma per i mercati del Medio Oriente e golfo arabo.
Vista la particolarità della struttura del mercato e la cultura degli imprenditori locali (non solo arabi degli Eau, ma anche iraniani, iracheni, libanesi), le relazioni commerciali e imprenditoriali vanno favorite con incontri sul loro territorio.
Le iniziative che la nuova squadra di Unimpresa prevede per il 2016 riguardano alcuni settori ben rappresentati dalla associazione nazionale. Nel settore marmi e macchine per la lavorazione dei lapidei, grande spazio per l’eccellenza del settore alla prossima Fiera Middle East Stone & Ceramic, al Dubai World Center dal 23 al 26 maggio: si tratta di una manifestazione visitata da architetti, distributori, general contractor, importatori e distributori, interior designer, proprietari di cave e trasportatori.
La Federazione Marmo&Macchine di Unimpresa sarà la prima a sfruttare questa opportunità con l’avvio di incontri B2B per i propri associati. Altro settore al quale viene data luce è quello della moda: è già pronto un progetto B2B abbinato alla manifestazione “Italian Life Style Dubai” dal 24 al 26 ottobre di quest’anno. Solo 100 aziende (dei comparti abbigliamento uomo e donna, moda mare, intimo, abbigliamento sportivo, calzature e pelletteria, cosmetica, fragranze e bigiotteria) avranno l’opportunità di iscriversi attraverso le facilitazioni date dalla nuova rappresentanza. Molti i servizi di cui potranno usufruire gli associati di Unimpresa, incluso il desk di rappresentanza, di fatto una prima strategia di ingresso sul mercato per successivi investimenti diretti da parte delle aziende interessate.
Gli Eau si confermano il principale mercato di sbocco delle esportazioni italiane in Medio Oriente e Nord Africa. Negli ultimi cinque anni le esportazioni italiane sono aumentate in modo costante, raggiungendo circa 6.000 miliardi di euro nel 2015 e superando i livelli raggiunti prima della crisi economica internazionale. Nella graduatoria dei prodotti italiani esportati negli Emirati Arabi evidenziano specifici settori quali i macchinari e le strumentazioni, seguiti da oggetti di gioielleria e oreficeria in metalli preziosi o rivestiti di metalli preziosi. Ancora tanta strada da percorrere e quindi opportunità per far crescere eccellenze tipiche del nostro paese quali l’agro-alimentare e la moda, l’arredo e il design.
La presenza imprenditoriale italiana negli Emirati Arabi è altamente qualificata ed è rappresentata da oltre 300 aziende tra unità con propria filiale e molte altre che operano tramite agenti locali e distributori. I fattori favorevoli allo sviluppo delle esportazioni italiane di beni e servizi negli Eau sono da individuare certamente nella presenza nel lungo periodo di un elevato reddito pro-capite e di una grande ricchezza petrolifera oltre alla dinamicità dell’economia emiratina che prima e dopo la crisi economica internazionale iniziata nel 2008, ha registrato e registra una costante crescita economica.
“Con l’ausilio e la collaborazione con un team di professionisti locali, la nuova rappresentanza negli Emirati Arabi diventa un ulteriore valore per le aziende associate a Unimpresa, attraverso la fornitura di servizi qualificati in favore di iniziative di internazionalizzazione” commenta il presidente di Unimpresa, Paolo Longobardi. “Con grande entusiasmo entriamo a far parte della squadra di Unimpresa, nell’ambito di un ampio progetto di internazionalizzazione che per le aziende italiane è una importante occasione di espansione. Dubai e in generale gli Emirati Arabi Uniti offrono, in questo senso, prospettive di sviluppo significative perché la qualità e l’eccellenza dei prodotti del nostro Paese è assai apprezzata: vogliamo dare il nostro contributo a far crescere il made in Italy” dichiarano Anna Mallozzi e Antonio Mallozzi.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota