Expo in città, presentati i tre main partner: Edison, Intesa Sanpaolo e Vodafone

Expo in città, presentati i tre main partner: Edison, Intesa Sanpaolo e Vodafone

Il calendario di eventi di Expo in Città ha raggiunto oltre 17mila appuntamenti.

di: Redazione ImpresaCity del 30/03/2015 14:20

Economia
 
ExpoinCittà ha raddoppiato gli appuntamenti del suo ricco programma rispetto alla prima realise presentata a ottobre 2014, passando da 300 a 700 iniziative con una proposta di circa cento iniziative al giorno da maggio a ottobre, dal centro alla cintura metropolitana. Le richieste degli operatori sono arrivare con una media di una cinquantina alla settimana.
Tre grandi partner si sono uniti a quello che è il primo grande progetto della neonata Città Metropolitana: Edison, IntesaSanpaolo e Vodafone.
Con ExpoinCittà si potrà quindi scegliere, durante i sei mesi dell'Esposizione Universale, tra oltre diciassettemila appuntamenti culturali, ricreativi, sportivi e di approfondimento, conoscendo in tempo reale - giorno per giorno, mese per mese, tema per tema - cosa avverrà nella Grande Milano: dai concerti all’aperto agli eventi di moda e design, dalle mostre d’arte agli show cooking, passando per le competizioni sportive, gli spettacoli nei teatri e le attività per i bambini.
«A questo progetto di Comune e Camera di Commercio, un format unico nel suo genere, ha dichiarato Claudio Artusi , Coordinatore di ExpoinCittà, si sono uniti tre grandi partner come Edison, IntesaSanpaolo e Vodafone che hanno saputo cogliere questa opportunità e dare ulteriore forza alle sinergie messe in campo. Una partecipazione e condivisione – ha sottolineato Artusi, "dell'advocacy" di ExpoinCittà ovvero sostenere e supportare un messaggio di città aperta, desiderabile, accogliente, vivace e di un tessuto socio-economico e urbano pronto a cogliere forme innovative di sviluppo territoriale».
ExpoinCittà infatti non esaurisce la propria attività nella creazione di un palinsesto di eventi, ma rappresenta un vero e proprio laboratorio di sviluppo economico. Vede non solo la collaborazione proattiva tra enti, istituzioni e privati ma mette anche in campo modalità di marketing territoriale innovative come il primo censimento metropolitano delle location e la creazione di un catalogo ad hoc di queste, ha dato vita allo sportello unico per le autorizzazioni semplificando le procedure, aperto un portale di crowdsourcing dove chiunque voglia proporre un evento o un'iniziativa può autonomamente e liberamente accedere condividendo contemporaneamente la propria idea.

Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota