Check Point Software Technologies: fatturato in crescita del 9% anno su anno

Check Point Software Technologies: fatturato in crescita del 9% anno su anno

Check Point Software Technologies ha annunciato i risultati finanziari del quarto trimestre e dell'intero anno 2014.

di: Redazione ImpresaCity del 03/02/2015 09:15

Economia
 
Check Point Software Technologies ha annunciato i risultati finanziari per il quarto trimestre e per l’intero anno fiscale, che si è concluso il 31 dicembre 2014. 
“Abbiamo chiuso l’anno in bellezza, con fatturato e utili per azione oltre le nostre stesse previsioni. Le soluzioni per data center e small business hanno portato ottimi risultati, sottolineando la capacità della nostra architettura di rispondere alle necessità di sicurezza di clienti di ogni dimensione. Le software blade hanno continuato a registrare grande crescita, con una continua adozione delle tecnologie avanzate di threat prevention da parte dei clienti. Abbiamo lanciato Check Point Capsule per proteggere dispositivi e dati mobili, e mostrato leadership del settore con la nostra Threat Emulation, la sola soluzione a ottenere un tasso di rilevamento di malware avanzato pari al 100%”, commenta Gil Shwed, fondatore, chairman, e chief executive officer di Check Point Software Technologies. 

Gli highlight finanziari del quarto trimestre 2014:
  • Fatturato totale: $421 milioni, in aumento del 9% rispetto ai $387 milioni del quarto trimestre 2013.
  • Utile operativo GAAP: $229 milioni, in aumento del 7% rispetto ai $214 milioni del quarto trimestre 2013.
  • Utile operativo non-GAAP: $247 milioni, in aumento del 9% rispetto ai $227 milioni del quarto trimestre 2013. Il margine operativo non-GAAP è stato del 59%, invariato rispetto al quarto trimestre del 2013.
  • Utile netto e utili per azione GAAP: L’utile netto GAAP è stato di $186 milioni, rispetto ai $194,0 milioni del quarto trimestre 2013. L’utile GAAP per azione è stato di $0,98, rispetto ai $0,99 del quarto trimestre 2013.
  • Utile netto e utili per azione non-GAAP: L’utile netto non-GAAP è stato di $203 milioni, in aumento del 6% rispetto a $192 milioni del quarto trimestre 2013. L’utile non-GAAP per azione è stato di $1,07, in aumento del 10% rispetto ai $0,98 del quarto trimestre 2013.
  • Fatturato differito: In data 31 dicembre 2014, Check Point registrava un fatturato differito di $784 milioni, in aumento del 17% rispetto al fatturato differito di $672 registrato il 31 dicembre 2013.
  • Cash flow: Il cash flow derivante dalle operazioni è stato di $210 milioni rispetto ai $58 milioni del quarto trimestre del 2013. Il quarto trimestre del 2013 si considera al netto del pagamento relativo a una conciliazione fiscale verso le autorità israeliane.
  • Programma di riacquisto delle azioni: Nel quarto trimestre 2014, Check Point ha riacquistato circa 2,6 milioni di azioni, per un costo totale di $195 milioni.
  • Disponibilità di cassa tra contanti e investimenti: $3.683 milioni al 31 dicembre 2014, rispetto ai $3.630 milioni del 31 dicembre 2013.
 Gli highlight finanziari dell’anno, chiuso il 31 dicembre 2014:
  • Fatturato totale: $1.496 milioni, in aumento del 7% rispetto ai $1.394 milioni del 2013.
  • Utile operativo GAAP: $801 milioni, in aumento del 5% rispetto ai $761 milioni del 2013.
  • Utile operativo non-GAAP: $866 milioni, in aumento del 6% rispetto ai $815 milioni del 2013. Il margine operativo non-GAAP è stato del 58%, invariato rispetto al 2013.
  • Utile netto e utili per azione GAAP: L’utile netto GAAP è stato di $660 milioni, in aumento dell’1% rispetto ai $653 milioni del 2013. L’utile GAAP per azione è stato di $3,43, in aumento del 5% rispetto ai $3,27 del 2013.
  • Utile netto e utili per azione non-GAAP: L’utile netto non-GAAP è stato di $715 milioni, in aumento del 4% rispetto a $685 milioni del 2013. L’utile non-GAAP per azione è stato di $3,72 dollari, in aumento dell’8% rispetto ai $3,43 del 2013.
  • Cash flow: Il cash flow derivante dalle operazioni è stato di $753 milioni rispetto ai $790 milioni nel 2013. Il cash flow di quest’anno è al netto del pagamento relativo a una conciliazione fiscale verso le autorità israeliane.
  • Programma di riacquisto delle azioni: Nel corso del 2014, Check Point ha riacquistato approssimativamente 11,2 milioni di azioni, per un importo complessivo di circa $765 milioni dollari, che ha rappresentato un riacquisto medio per trimestre di $191 milioni. Oggi, la società ha annunciato che il consiglio di amministrazione ha autorizzato un ampliamento ed espansione al programma ricorrente di riacquisto di azioni della società. Secondo il piano aggiornato, immediatamente efficace, Check Point è autorizzata ad aumentare il riacquisto trimestrale delle sue azioni in circolazione del 25% fino a $250 milioni e il programma generale del 50% fino a un totale di $1,5 miliardi.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota