Settore Finanziario. Qual è il ruolo delle persone nella trasformazione digitale?

Settore Finanziario. Qual è il ruolo delle persone nella trasformazione digitale?

Da alcune ricerche commissionate da Ricoh Europe emerge come il Settore Finanziario stia sviluppando nuovi modelli di business. La tecnologia crea valore in questo nuovo contesto, ma la creatività delle persone resta fondamentale.

di: Redazione ImpresaCity del 16/01/2015 15:00

Economia
 
La necessità di ridurre i costi e l’esigenza di fornire ai clienti servizi sempre più personalizzati, anche come conseguenza della diffusione del mobile banking, sono alcuni degli aspetti che stanno portando gli istituti di credito a rinnovare i propri modelli di business per restare competitive.
Digitalizzazione e ottimizzazione dei processi sono alcuni degli ingredienti della ricetta per l’innovazione e in questo nuovo contesto la tecnologia rappresenta un elemento di valore, ma il ruolo delle persone resta fondamentale. Questo è quanto emerge da alcune ricerche commissionate da Ricoh Europe
.

Innovazione dei processi e customer satisfaction
Nei Servizi Finanziari la soddisfazione dei clienti passa dall’innovazione dei processi e i clienti richiedono sempre più documentazione digitale e hanno necessità di accedere in modo più semplice alle transazioni online, anche mediante dispositivi mobili.
Si spiega perché
i Servizi Finanziari riconoscono più di altri settori l’importanza di raggiungere la maturità digitale.
Secondo una
ricerca commissionata da Ricoh a Coleman Parkes, il 73% dei dirigenti di questo settore prevede che il cammino verso la digitalizzazione avrà ripercussioni positive sulla crescita del business. Inoltre, il 69% del campione di questo settore afferma che la maturità digitale contribuirà a rendere l’immagine aziendale ancora più attraente agli occhi di investitori e di potenziali acquirenti, per cui la digitalizzazione potrebbe rivelarsi un fattore decisivo nell’ambito di fusioni e acquisizioni.
La necessità di raggiungere la maturità digitale è ancora più forte in quanto la
Generation Y (le persone nate tra il 1980 e il 2000), una generazione fortemente “digitalizzata”, e le relative famiglie saranno i principali acquirenti di servizi finanziari nei prossimi 20 anni e oltre.
Le aziende
del Settore Finanziario si stanno quindi preparando per il futuro trasformando i processi documentali per migliorare le relazioni con i clienti. In che modo l’evoluzione tecnologia sta impattando sulla creatività e l'intuizione delle persone?


Uomini e macchine nei Servizi Finanziari
Da una ricerca che Ricoh ha commissionato all’Economist Intelligence Unit è emerso che la tecnologia svolge un ruolo essenziale per lo sviluppo di nuove idee nel settore dei Servizi Finanziari, ma il contributo delle persone resta fondamentale.
Una decisione guidata dalla sola tecnologia senza un intervento umano è costata finanziariamente a più di un terzo (37%) delle organizzazioni di questo mercato. Inoltre, quasi un terzo (31%) degli intervistati ha affermato di aver perso clienti a seguito di una decisione presa affidandosi esclusivamente alla tecnologia.
Dunque, sebbene l’automazione dei processi riduca la necessità di intervento umano, le persone sono indispensabili ad esempio nelle interazioni con i clienti (46%) e nella gestione dei rischi (31%). Quasi tre intervistati su quattro (71%) sono d’accordo nel ritenere che la tecnologia da sola, se non c’è un processo che connetta i sistemi, non porta a benefici, mentre l’86% ha affermato che l’interazione fra uomo e tecnologia creerà valore unicamente se le persone utilizzeranno la creatività nel gestire i processi che lo collegano alla tecnologia stessa.
L’opportunità che emerge riguarda la possibilità di creare un futuro nel quale la tecnologia arricchisca le capacità dell’essere umano piuttosto che competere con esse, rafforzando pertanto la creatività e lo spirito di innovazione dell'uomo.


Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota