Fisco, Equitalia: ora le rate si possono chiedere online

Fisco, Equitalia: ora le rate si possono chiedere online

Al via il nuovo sito internet del Gruppo Equitalia con subito un servizio in più per i contribuenti: le rate si chiedono online.

di: Redazione ImpresaCity del 20/12/2014 09:42

Economia
 
È tutto nuovo il sito internet del Gruppo Equitalia, www.gruppoequitalia.it, accessibile ora anche da tablet e con la versione per smartphone. Obiettivo del nuovo sito è quello di semplificare il
rapporto con i contribuenti.
Così è già disponibile un servizio in più, “rateazioni online”, che permette di richiedere direttamente dal web la dilazione dei debiti fino a 50 mila euro. Un nuovo strumento che si aggiunge agli altri già
disponibili come: “paga online” che consente di saldare i debiti con la carta di credito, “estratto conto” per controllare con maggior dettaglio la propria situazione debitoria e le procedure in corso, “sospensione online”, che in pochi passaggi permette di inviare la richiesta per sospendere la riscossione e attivare la verifica su quanto richiesto dagli enti pubblici creditori, il “trova sportello” e i canali di contatto diretti per chiedere l’assistenza di Equitalia.
Con il servizio “rateazioni online” è possibile chiedere e ottenere una dilazione per importi fino 50 mila euro direttamente via web, in alternativa ai canali tradizionali (direttamente allo sportello e tramite
posta raccomandata). Il contribuente dovrà semplicemente inserire i propri dati anagrafici, specificare il documento per cui richiede la rateizzazione e procedere con la domanda. Equitalia invierà il piano di ammortamento con i relativi bollettini per effettuare il pagamento.
Si ricorda che la rateazione per debiti fino a 50 mila euro viene concessa a seguito di una semplice richiesta.
Per i debiti superiori a 50 mila euro sono necessari alcuni documenti aggiuntivi che attestino la situazione di difficoltà economica del contribuente. In questi casi è possibile utilizzare i canali tradizionali scaricando i moduli anche dal sito.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota