Debiti PA, Confartigianato: compensare debiti-crediti

Debiti PA, Confartigianato:  compensare debiti-crediti

Secondo Confartigianato la soluzione per pagare le imprese “è la compensazione debiti-crediti”.

di: Redazione ImpresaCity del 16/11/2014 09:44

Economia
 
“Prendiamo atto dei miglioramenti nella soluzione del problema del pagamento dei debiti pregressi della PA. Gli strumenti messi in campo dai Governi Letta e Renzi hanno ridotto lo stock di crediti insoluti. Ora l’azzeramento di quanto dovuto alle imprese deve restare nell'agenda delle priorità dell'Esecutivo”.
E’ il commento del Presidente di Confartigianato Giorgio Merletti sul pagamento dei debiti della Pa.
“Una volta risolto definitivamente il problema dei debiti accumulati in questi anni – sottolinea Merletti - per evitare che il fenomeno si ripeta occorre finalmente adottare la compensazione diretta e universale tra i debiti e i crediti verso la PA”.
“La compensazione, prevista tra i criteri della legge delega di riforma fiscale - spiega il Presidente di Confartigianato - rappresenta la strada più semplice per restituire risorse e serenità agli imprenditori. Confartigianato la indica da tempo. Si tratta di fare leva proprio sulla doppia veste dello Stato: esattore e pagatore, consentendo agli imprenditori la compensazione tra i crediti che vantano nei confronti della Pubblica amministrazione con le imposte e i contributi da pagare al Fisco. Parliamo di una somma di 26 miliardi che equivale ai versamenti allo Stato effettuati in un anno dalle imprese fornitrici di beni e servizi alla Pa. Questa operazione equivarrebbe a una iniezione di liquidità, servirebbe ad allentare la morsa che schiaccia gli imprenditori e aprirebbe finalmente la stagione di rapporti di fiducia tra Stato, Regioni, Enti locali e imprese”.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota