ATM, i pagamenti elettronici non funzionano

ATM, i pagamenti elettronici non funzionano

Il sistema di pagamento e servizi clienti dell'ATM è del tutto inadeguato a un evento come l'Expo

di: Piero Macrì del 02/09/2014 09:37

Economia
 
Il 2015 è l'anno dell'Expo. Milano dimostrerà come una moderna città europea è in grado di semplificare e rendere efficiente il sistema di accoglienza. Riuscire a impostare i sistemi di pagamento elettronici sarà fondamentale per accedere ai vari servizi e sbrigare le pratiche quotidiane di un qualunque persona che voglia spostarsi nell'area metropolitana.
Il sistema di trasporti è un punto critico e vulnerabile di Expo. L'Azienda di Trasporti Milanese si dice preparata all'evento. Eppure chiunque si sposti con i mezzi pubblici sa che il sistema è spesso al limite del carico. Frequenza, capacità di trasporto, carrozze del metro che dovrebbero essere mandate in rottamazione e sosituite... Si riuscirà a migliorare?
Per quanto riguarda i pagamenti e la capacità di comunicare in modo semplice e trasparente cercando di rendere il sistema funzionale a un pubblico di vistatori esteri, che non conosce l'italiano e necessita di  indicazioni e spiegazioni in inglese, le premesse non sono delle migliori. Il sistema digitale è valido se semplifica quello cartaceo e fisico, altrimenti è del tutto inutile e superfluo.
Il sistema di pagamento e servizi clienti dell'ATM è del tutto inadeguato a un evento come l'Expo. Ma è del tutto inefficiente per chiunque voglia effettuare pagamenti elettronici. Ho deciso in questi giorni di fare un abbonamento annuale. Guardo sul sito ATM per trovare informazioni. Si deve prima acquistare la tessera elettronica, o la si richiede online e la si riceve a casa, tempi di attesa???, oppure ci si deve recare presso un ATM Point muniti di fotografia documento di identità e codice fiscale. Una volta in possesso delle tessera si passa alla ricarica di abbonamento. Il sito ci informa che si può effettuare pagamento online, previa registrazione, conn carta di credito o via paypal oppure pagare attraverso uno sportello Bancomat della rete Intesa San Paolo o Unicredit. Bene, le due alternative di pagamento non funzionano: né la procedura online nè la transazione Bancomat. Nel corso della procedura online pur apparendo i dati associati alla mia tessera con scadenza 2018 appariva un messaggio con scritto: impossibile procedere alla transazione, tessera scaduta. Idem con il Bancomat. E per questi problemi non vi è nemmeno un numero verde cui rivolgersi, esiste l'infoline ma dà tutt'altre informazioni. Ergo, ho dovuto effettuare pagamento con carta di credito, per fortuna è prevista, presso l'edicola di una stazione ATM. La procedura alternativa digitale, anche se fossse andata a buon fine, è oltremodo complessa: Completata la transazione on line o via Bancomat si deve attivare l'abbonamento presso un totem presente nelle stazioni.
In definitiva, il sistema di pagamento online o bancomat non funziona. E comunque la procedura per l'attivazione dell'abbonamento è oltremodo complessa. Cosa ci si può attendere in vista dell'Expo?
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota