Logistica: grazie a Expo 2015 indotto da 1,8 miliardi e 9mila lavoratori

Logistica: grazie a Expo 2015 indotto da 1,8 miliardi e 9mila lavoratori

Milano, fatturato da 5 miliardi, Lombardia da 12. Secondo al CdC di Milano la maggior parte delle opportunità ci sarà dopo la manifestazione.

di: Redazione ImpresaCity del 08/04/2014 16:00

Economia
 
La ricaduta di Expo Milano 2015 sulla logistica: 9mila i posti di lavoro che saranno attivati, 6 mila solo in Lombardia e 1,8 miliardi di produzione aggiuntiva, di cui 1,2 miliardi in Lombardia. La maggior parte delle opportunità sarà dopo la manifestazione (1,1 miliardi di produzione aggiuntiva e 5.300 unità di lavoro). Nel 2015 saranno 523 milioni di produzione aggiuntiva e 2.500 unità di lavoro. 
In Lombardia il mercato della logistica e dei trasporti lombardo vale circa 12 miliardi di euro, quasi un terzo del mercato italiano. La provincia di Milano genera da sola un fatturato stimabile nella metà del totale lombardo, circa 5 miliardi di euro.
Sono quasi 2mila le imprese di logistica e trasporto con fatturato superiore ai 500mila euro in Lombardia e nelle province di Novara, Piacenza e Verona (che costituiscono la RLM, la Regione Logistica Milanese). Circa il 36% del totale si trova nella provincia di Milano (725 imprese), seguita da Bergamo (8%, 165 imprese), Verona (8%, 155 imprese) e Brescia (7%, 136 imprese). Il 15% (296 imprese) ha sede extra regione pur operando nell’area logistica milanese.
Sono i risultati della ricerca promossa dalla Camera di commercio di Milano e dalla Società Expo 2015 e affidata a un team di analisti economici per il periodo 2012-2020.
Il settore della logistica – ha dichiarato Claudio De Albertis, membro di giunta della Camera di commercio di Milano – è centrale per Milano e la Lombardia, snodo economico e produttivo del Paese. In particolare può avere uno sviluppo significativo con Expo, con importanti opportunità di fatturato e di lavoro che possono essere create nel settore a vantaggio dell’economia del territorio”. 
“In Lombardia quasi 2.000 imprese di logistica producono un giro d’affari per 11 miliardi di euro annue, pari al 30% circa del mercato italiano, con un valore aggiunto superiore ai 2 miliardi di euro – ha aggiunto Riccardo Fuochi, Presidente del The International Propeller Port Club of Milan -  ed il 50% di questo mercato, è prodotto da aziende con sede nella provincia di Milano che numericamente rappresentano più di un terzo del totale regionale. E’ necessario sempre di più fare squadra e far sì che il settore he venga percepito come una vera e propria industria e non solo come un insieme di provider servizi.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota