Expo: si è riunito il sottotavolo infrastrutture

Expo: si è riunito il sottotavolo infrastrutture

Al centro della discussione soprattutto la realizzazione della Rho-Monza su cui si concentrano le maggiori preoccupazioni.

di: Redazione ImpresaCity del 15/11/2013 10:25

Economia
 
Verificare con precisione lo stato di avanzamento di tutte le opere di accessibilità all'Expo che hanno ricevuto un contributo statale. E' questo il lavoro fatto  dal 'Sottotavolo infrastrutture' presieduto dall'assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Maurizio Del Tenno, affiancato dal Commissario Unico dell'Expo, Giuseppe Sala e dal prefetto di Milano Francesco Paolo Tronca che, per la prima volta dalla sua nomina, ha partecipato al Tavolo di lavoro.
In seguito ad una ricognizione del 13 novembre verrà stilata e inviata al Ministero delle Infrastrutture una tabella dettagliata in base alla quale il ministro Lupi, così come annunciato in occasione del Tavolo Lombardia lo scorso 4 novembre, potrà valutare quali opere riprogrammare.
L'assessore Del Tenno: "Il Tavolo come annunciato serve a fare il punto sulle opere di accessibilità all'Expo per capire quali sono quelle che stanno rispettando i cronoprogrammi e che, quindi, saranno pronte per l'inizio della manifestazione e quelle che, invece, presentano qualche problema e dunque non potranno essere realizzate in tempo".
"Sia ben chiaro - ha aggiunto - questo non vuol dire che non si faranno, ma verranno semplicemente rimodulate". L'assessore, auspicando responsabilità da parte di tutti i soggetti coinvolti nella realizzazione delle opere ha sottolineato che durante l'Expo "non ci dovrà essere nessun cantiere aperto e nessuna gru montata".
Da parte sua il Commissario Unico Giuseppe Sala ha richiamato il Tavolo alla "concretezza", ricordando la "situazione favorevole in cui ci troviamo in questo momento nonostante ci sia ancora qualche criticità da risolvere legata in modo particolare al ruolo della Provincia di Milano e alla realizzazione della Rho-Monza".
Attorno a quest'opera si concentrano le preoccupazioni maggiori. Per quanto riguarda il Lotto 3 è stato dato il via libera definitivo da parte del Ministero dell'Ambiente alla realizzazione del tratto di competenza di Autostrade per l'Italia, tratto che è anche quello più adiacente al sito.
Per quanto riguarda invece i Lotti 1 e 2, è in corso un confronto diretto fra i ministeri dell'Ambiente e delle infrastrutture per far sì che entro venerdì ci possa essere il pronunciamento definitivo. L'assessore ribadendo l'assoluta strategicità dell'opera non solo ai fini dell'Expo, ma anche per l'intero sistema viabilistico dell'area, ha richiamato i soggetti attuatori al rispetto dei tempi per un solerte avvio dei lavori richiedendo i cronoprogrammi definitivi a stretto giro di posta.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota