Expo Milano 2015 prima Esposizione Universale della green economy

Expo Milano 2015 prima Esposizione Universale della green economy

Il Commissario Sala: “Expo Milano 2015 non sarà soltanto uno stimolo per il sistema imprenditoriale, ma sarà un reale punto di svolta per la green economy e la green growth nazionale e mondiale”.

di: Redazione ImpresaCity del 06/11/2013 14:50

Economia
 
“Expo Milano 2015 vuole essere la prima Esposizione Universale della ‘green economy’. Una sfida questa che è parte integrante del progetto che stiamo realizzando”. Con queste parole il Commissario Unico per Expo Milano 2015 Giuseppe Sala vuole sottolineare l’importanza del rapporto GreenItaly, elaborato da Unioncamere e Fondazione Symbola, presentato nella sede di Expo 2015, a Milano.
All’incontro, presieduto dal presidente di Unioncamere Ferruccio Dardanello e coordinato dal direttore di RaiNews24 Monica Maggioni, sono intervenuti il Segretario Generale di Unioncamere Claudio Gagliardi, il presidente di Green Economy Network di Assolombarda Rosario Bifulco, il direttore di AASTER Aldo Bonomi e il Sottosegretario del Governo con delega per Expo 2015 Maurizio Martina. Il Ministro dell’Ambiente Andrea Orlando e il Presidente di Fondazione Symbola Ermete Realacci hanno tenuto le conclusioni.
“Il tema ‘Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita’ – dichiara Giuseppe Sala - farà riflettere sui nuovi modi per produrre cibo con minor impatto sulle risorse naturali. Come ricorda il rapporto GreenItaly, siamo un Paese attivo e intraprendente, cui sta a cuore il destino del Pianeta. Questo è ciò che Expo Milano 2015 deve far emergere e ha il compito di raccontare".
"La promozione di pratiche di sostenibilità ambientale, come richiesto dalla Dichiarazione finale di Rio+20 – precisa Giuseppe Sala - è elemento cardine nel lascito che l’Esposizione Universale del 2015 darà al mondo”.
In questa direzione si stanno infatti muovendo le aziende Partner della manifestazione che doteranno di infrastrutture energetiche e di telecomunicazione all’avanguardia e a basso impatto ambientale la Digital Smart City di Expo Milano 2015.
La società che organizza l’Esposizione Universale ha già introdotto nelle proprie attività e pratiche di acquisto criteri di ecosostenibilità oggetto di policy europee e internazionali e ha invitato i Paesi Partecipanti ad applicare specifiche linee guida sul “green procurement”, per l’acquisto di differenti categorie merceologiche (dalle stoviglie monouso biodegradabili agli imballaggi in materiale riciclato, alla legna proveniente da pratiche di forestazione sostenibile utilizzata per gli arredi).
Per favorire l’incontro tra la domanda e l’offerta di articoli ecosostenibili Expo 2015 ha inoltre sostenuto la realizzazione di “SiExpo”, una piattaforma online dove chi parteciperà all’Esposizione Universale può entrare in contatto con aziende virtuose che realizzano prodotti sostenibili.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota