Per le imprese milanesi la ripresa viene dall'export, +3,5%

Per le imprese milanesi la ripresa viene dall'export, +3,5%

L’impresa milanese che esporta è medio-piccola. Quasi la metà dipende da almeno dieci mercati.

di: Redazione ImpresaCity del 30/10/2013 10:00

Economia
 
Promos, Azienda Speciale per le Attività Internazionali della Camera di Commercio di Milano e il Ministero degli Affari Esteri hanno organizzato a Milano, presso la sede dell’Ente Camerale milanese, l’evento “Fare impresa all'estero”, un incontro dedicato al tema dell’internazionalizzazione e rivolto a imprese e associazioni di categoria.
Nel corso dell’evento sono stati presentati gli strumenti che Promos e il Ministero degli Affari Esteri mettono a disposizione delle imprese attive sui mercati internazionali in ambito di business intelligence, informazione e comunicazione, scambi commerciali, accesso al credito, sviluppo del capitale di rischio, formazione e assistenza tecnica.  
In un contesto di difficoltà economica, tuttavia Milano continua a trovare nell’export un prezioso alleato per lo sviluppo. Le esportazioni milanesi nel 2012 sono cresciute del 3,5%, a fronte di un –6,7% delle importazioni. In questo contesto si rafforza il peso di Milano nel sistema italiano di interconnessioni internazionali, rappresentando quasi il 10% delle esportazioni nazionali (prima in Italia) e il 35% di quelle regionali. A trainare le esportazioni non è stato il mercato europeo, che pure continua a rappresentare quasi il 60% dell’export milanese, bensì i mercati dell’America (sia settentrionale, +14,2%, sia meridionale, +13,9%) e dell’Asia orientale (non solo Cina, ma anche India, Corea del Sud, nonchè Thailandia e Indonesia: rispettivamente +58% e +41% di export tra il 2009 e il 2012).
Per quanto riguarda le dinamiche settoriali, la meccanica si conferma il comparto manifatturiero più internazionalizzato (con un peso sul totale dei beni esportati pari al 22%). A seguire il tessile-abbagliamento (+9,8%) che si contraddistingue per una forte proiezione nei più lontani mercati in espansione; in crescita decisa anche le esportazioni della chimica (+3,7%) e della farmaceutica (+5,5%). Complessivamente quasi il 60% dell’export milanese rientra nei settori a medio-alta o ad alta tecnologia. Emerge da una ricerca del servizio studi della Camera di commercio di Milano  relativa all'anno 2012. 
L’impresa milanese che esporta è mediamente medio-piccola (nel 78% dei casi ha tra i 10 e 49 addetti), impegnata nel settore manifatturiero, e fortemente internazionalizzata: ben il 44% delle imprese ha relazioni commerciali con più di dieci Paesi esteri mentre il 37% dipende per più del 50% del suo fatturato dalla domanda estera.  
“Per un’azienda internazionalizzare la propria attività non è semplice” ha dichiarato Pier Andrea Chevallard, segretario generale della Camera di commercio di Milano e direttore dell'azienda speciale Promos per la promozione dell'internazionalizzazione. “Il nostro obiettivo è mettere a disposizione degli imprenditori strumenti di accesso al credito e formazione per trasferire il patrimonio di conoscenze culturali, linguistiche, in materia di legislazione, necessari affrontare con successo il percorso di crescita internazionale”.
Per chi cerca informazioni on-line su temi legati all’internazionalizzazione, Promos, mette a disposizione degli utenti due siti: www.mglobale.it, sviluppato in collaborazione con Unioncamere Lombardia, all’interno del quale è possibile trovare, oltre ad aggiornamenti normativi e approfondimenti sulle tecniche di commercio internazionale, i trend dei principali mercati di destinazione del Made in Italy e le opportunità di business esistenti oltre confine; e il sito www.promos-milano.it, nel quale è possibile conoscere tutti i servizi offerti dall’Azienda Speciale per le Attività Internazionali della Camera di commercio di Milano: dai corsi di formazione proposti da NIBI – Nuovo Istituto di Business Internazionale - ai servizi di assistenza specialistica offerti dal SAS, oltre alle iniziative dedicate alle Pmi in programma in Italia e all’estero.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota