Lombardia prima in Italia per ricerca e innovazione

Lombardia prima in Italia per ricerca e innovazione

A Milano una impresa della ricerca su sette in Italia (+1,9% in un anno). E con il progetto Horizon 2020 arrivano nuove opportunità per le imprese.

di: Redazione ImpresaCity del 12/11/2013 22:25

Economia
 
Le imprese lombarde guidano l’innovazione: da loro arriva il 68,4% del totale degli investimenti lombardi in ricerca e sviluppo.
La regione che in termini assoluti spende di più in Italia è la Lombardia con oltre 4 miliardi di euro (22,4% del totale nazionale), di questi più di 3 miliardi vengono dalle imprese, record italiano, che danno lavoro a 30.000 addetti nel settore.
In generale l’Italia investe oltre 19 miliardi e mezzo di euro nel settore della ricerca e impiega 226 mila addetti. E nel settore ricerca e sviluppo ci sono a Milano ben 534 imprese su 836 lombarde (il 13,5% italiano), nel campo delle scienze naturali, dell’ingegneria, delle scienze sociali e umanistiche, con un aumento del 1,9% in un annui.
L’occasione in cui si sono ricordati questi dati è stato l’incontro “Horizon 2020 e opportunità per le imprese”, organizzato da Innovhub SSI, azienda speciale della Camera di commercio di Milano - partner della rete europeaEnterprise Europe Network- ed Apre - Agenzia per la promozione della ricerca europea.
Durante il convegno è emerso come Horizon 2020 sia lo strumento principale dell'Unione europea per il finanziamento della ricerca e dell’innovazione  in  Europa,  con una proposta di budget previsto di  circa 80  miliardi di Euro per il periodo 2014 – 2020.  
Tre gli obiettivi chiave di Horizon 2020: scienza eccellente (1. sostenere la posizione dell’UE in testa alla classifica mondiale nella scienza), leadership industriale (2. contribuire ad affermare il primato industriale nell’innovazione che con un investimento sostanzioso nelle tecnologie di punta, nonché più ampio accesso al capitale e sostegno alle PMI) e sfide sociali (3. affrontare i principali problemi comuni a tutti gli europei, ripartiti in 6 settori base: sanità, evoluzione demografica e benessere; sicurezza alimentare, agricoltura sostenibile, ricerca marina e marittima e bioeconomia; energia sicura, pulita ed efficiente; trasporti intelligenti, verdi e integrati; interventi per il clima, efficienza delle risorse e materie prime; società inclusive, innovative e sicure).
Qualsiasi impresa, università, centro di ricerca o qualsiasi altro soggetto giuridico, stabilito in uno Stato membro, in un paese associato o in un paese terzo, può partecipare ad un'azione indiretta a condizione che soddisfi le condizioni minime di partecipazione.
Maggiori informazioni su http://ec.europa.eu/research/horizon2020.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota