Nasce Italien B2B, la startup Italo-Tedesca

Nasce Italien B2B, la startup Italo-Tedesca

All’interno del portale ogni azienda italiana ha a disposizione una serie di funzionalità e tutte le informazioni per la comunicazione tra le aziende.

di: Redazione ImpresaCity del 12/09/2013 17:40

Economia
 
La startup Italo-Tedesca “Italien B2B” nasce nel 2013 come vetrina commerciale online, totalmente in lingua tedesca, con lo scopo di pubblicizzare in Germania le aziende italiane che rappresentano una produzione “Made in Italy”, di qualsiasi settore, interessate all’esportazione dei propri prodotti e servizi.
Attraverso il portale, l’azienda tedesca interessata al prodotto Made in Italy, potrà valutare l’azienda italiana produttrice che ritiene più interessante e quindi contattarla facilmente attraverso l’accesso alla scheda di riferimento e quindi al relativo sito internet.
Il portale non si limita solo a pubblicizzare ma funziona da mediatore tra l’azienda italiana e quella tedesca attraverso servizi di traduzione ed interpretariato. Infatti, qualora non sia possibile comunicare attraverso la lingua inglese, è disponibile un interprete di lingua madre tedesca che supporterà le aziende attraverso la traduzione e l’interpretariato delle lingua tedesca in italiano e viceversa affinché la comunicazione tra le aziende sia efficace e proficua.
All’interno del portale ogni azienda italiana ha a disposizione una pagina dedicata con immagini dei prodotti, il proprio logo, i contatti, la mappa per identificare la posizione geografica e alcune informazioni molto importanti per la comunicazione tra le aziende.
L’attività di sponsorizzazione del portale avviene attraverso l’utilizzo di diversi Social Network (Facebook, Twitter, Linkedin e Pinterest) sia in Italia che in Germania, oltre ad attività di press release per la diffusione massiva nei territori posizionando così il portale nelle prime pagine dei motori di ricerca, Google in particolare.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota