Lavoro, Milano: con il bando OccupaMI create 540 opportunità di impiego

Lavoro, Milano: con il bando OccupaMI create 540 opportunità di impiego

I settori che hanno risposto maggiormente sono commercio e informatica. In due anni stabilizzate o assunte oltre mille persone.

di: Redazione ImpresaCity del 05/09/2013 10:45

Economia
 
540 persone, grazie al Bando OccupaMI di Comune e Camera di Commercio di Milano, hanno trovato lavoro con occupazioni in micro (305), piccole  (190) e medie imprese (45).
Ben 489 sono impieghi a tempo indeterminato e 51 a tempo determinato. In particolare 185 nelle start-up, 72 sono over 45 e 172 sono i laureati.  
Nelle scorse settimane le imprese hanno presentato domanda per ottenere contributi  per nuove assunzioni o per stabilizzare i dipendenti.  Sono 357 le imprese di Milano, di cui 110 in città,  12 di Sesto San Giovanni,  12 a Rho, 7 di Trezzano e Cernusco, 6 di Melegnano e Abbiategrasso.
Le start up attraverso questa edizione del bando impiegheranno 185 lavoratori. Per 263 assunti si tratta del primo impiego. I settori che hanno partecipato maggiormente al bando sono il commercio all'ingrosso con 50 assunzioni, l’informatica con 47 inserimenti, la consulenza con 30 impiegati, la ristorazione con 46 addetti, il commercio al dettaglio con 26  occupati e le costruzioni con 24 lavoratori.  
“La Camera di Commercio – ha dichiarato Pier Andrea Chevallard, segretario generale della Camera di commercio di Milano -, insieme al Comune, sostiene l’occupazione in questo difficile periodo di crisi economica. In quest’ottica è stato concepito questo bando che aiuta chi è in cerca di un’occupazione o vuole stabilizzarla, così come chi necessita di investire in capitale umano per essere competitivo”.  
Il bando OccupaMI, giunto alla seconda edizione, ha messo a disposizione delle PMI  già esistenti o  start up (nuove imprese registrate da meno di 48 mesi,)  2,5 milioni di euro per favorire l’occupazione. Un milione 250mila euro messi a disposizione dal Comune per il tessuto economico cittadino e altrettanti dalla Camera di Commercio per le realtà imprenditoriali presenti nell’intera provincia di Milano. Per accedere ai contributi le imprese, al momento della presentazione della domanda, avevano effettuato l’assunzione o si sono impegnati ad effettuarla entro 60 giorni dall’assegnazione del contributo.
Tag notizia:

Potrebbe anche interessarti:

 

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota