Le cooperative resistono alla crisi

Le cooperative resistono alla crisi

Complessivamente in Italia le imprese cooperative sono 80.397 in crescita rispetto al 2009 del 2,3%. Si trovano in Lombardia (11.948), Sicilia (11.267) e Campania (9.573).

di: Redazione ImpresaCity del 09/06/2013 09:10

Economia
 
In Italia le cooperative resistono alla crisi e dal 2009 sono cresciute del 2,3%, più alto il dato in Sicilia (+8,6%) e in Trentino Alto Adige (+7,2%). E la Lombardia è la prima regione in Italia per numero di cooperative con quasi 12 mila imprese, seguono la Sicilia (11.267) e la Campania (9.573). 
La crisi fa bene (almeno) alla solidarietà: in Lombardia 1 imprenditore su 5 ha iniziato o incrementato l’attività di volontariato in questi anni, sono 40 mila gli imprenditori in più che si dedicano al volontariato. Anche in Brianza cresce l’attitudine al volontariato durante la crisi (21,3%). Complessivamente in Lombardia aumenta il numero di persone che fa volontariato passando dal 10,6% del 2008 al 13,5% del 2012, superando il dato italiano che si attesta al 9,7%.A Monza e Brianza le cooperative sono 819, resistono alla crisi e crescono del +1,6% rispetto al 2009, concentrandosi nel comparto dei servizi (74%), con una rilevanza del settore del trasporto e magazzinaggio (14,5% del totale) e del noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese (12,2%).
E’ quanto emerge dalla indagine “Cosa cambia con la crisi” che ha coinvolto circa 600 imprese lombarde e da elaborazioni condotte dall’Ufficio studi della Camera di commercio di Monza e Brianza su dati Registro Imprese e Istat.“In un contesto storico ed economico difficile, come quello che stiamo vivendo, bisogna ritornare ad una politica che metta al centro del suo agire la crescita del sistema economico-sociale – ha dichiarato Carlo Edoardo Valli, Presidente della Camera di commercio di Monza e Brianza.  In quest’ottica, il mondo della cooperazione gioca un ruolo importantissimo a Monza e Brianza perché oltre ad essere un’occasione per fare rete, rappresenta anche una preziosa risorsa per la definizione dell’identità del territorio e per soddisfare le esigenze del mercato del lavoro.”
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota