Expo 2015: cresce l’ottimismo, da ottobre +10%

Expo 2015: cresce l’ottimismo, da ottobre +10%

Positivi tre milanesi (e italiani) su quattro. Opportunità di business, infrastrutturale e di lavoro per i giovani.

di: Redazione ImpresaCity del 08/05/2013 16:25

Economia
 
L’immagine di Expo migliora da ottobre: è positiva per i tre quarti dei milanesi e degli italiani, +10% circa gli ottimisti. Opportunità di business per circa la metà, soprattutto internazionale, poi infrastrutturale e di lavoro per i giovani. Chiedono un Expo tecnologico e innovativo, oltre che con effetti su sostenibilità e ambiente.
Emerge dal report su Expo della Camera di commercio di Milano realizzato attraverso Voices from the Blogs (http://voicesfromtheblogs.com/), analizzando in totale oltre 8 mila tweet pubblicati in Italia nel mese di aprile 2013, in confronto con la stessa rilevazione lo scorso ottobre 2012. Una parte dei tweet, 2500, sono stati pubblicati dai cittadini milanesi mentre i rimanenti sono stati postati in rete dal resto d’Italia.  
"Expo è il progetto più importante che sta realizzando Milano e l’Italia  - ha dichiarato Carlo Sangalli, presidente della Camera di Commercio di Milano - ma le difficoltà restano alte. In primo luogo la grande crisi. E’ un ottimo segnale, dunque, il rinnovato impegno del governo e la decisione di nominare Giuseppe Sala Commissario Unico. Abbiamo bisogno di coinvolgere maggiormente imprese e cittadini nella realizzazione dell'Esposizione Universale ritrovando passione e partecipazione per questo evento irripetibile. I dati dimostrano che Expo sarà un volano per la crescita capace di dare un’ importante boccata d’ossigeno alla nostra economia e a tutte le categorie produttive. Come Camera di commercio continuiamo a registrare un interesse crescente del mondo imprenditoriale che si traduce in una notevole adesione ai nostri tavoli tematici coordinati da Bruno Ermolli. Ormai sono più di 300 i progetti che stiamo portando avanti e che si svilupperanno anche dopo il 2015. Un tema di grande rilevanza è infatti anche quello del dopo Expo, non solo in termini di infrastrutture che resteranno, ma soprattutto per quello che riguarda l’apertura di nuovi e solidi rapporti globali sui quali potrà rafforzarsi il futuro del nostro Paese".  
I tre quarti dei milanesi (75,3%) e degli italiani (73,4%) pensano che Expo 2015 sarà una grande opportunità di crescita e sviluppo. Poco più di uno su dieci invece è negativo, percentuale questa che non varia nel confronto tra Milano (12,7%) e Italia (12,6%). Rispetto alla precedente rilevazione si registra un deciso aumento degli ottimisti che crescono di circa 10 punti, sia tra gli italiani (+10%) sia tra i milanesi (+8%).  
Quali sono le principali voci associate all’evento e che meglio descrivono l’immagine di Expo? Sia gli italiani che i milanesi vedono la kermesse come l’occasione per allacciare partnership internazionali (la pensano così rispettivamente il 28,1% ed il 18,4%) o per business ed affari (almeno secondo l’11,8% ed il 16,4% dei milanesi). Ma in più di un tweet su cinque viene rilanciata anche la preoccupazione per i rischi di corruzione e infiltrazioni da parte della criminalità (21,2% in generale, 22,5% tra i milanesi).
Chi vive a Milano sembra percepire più da vicino il potenziale di Expo come opportunità per le infrastrutture (19%, ma dato che scende al 12,8% nel resto d’Italia) o per l’occupazione giovanile (14,2% contro un 8,3% di giudizi analoghi espressi dagli italiani).
Gli italiani, più dei milanesi, si dichiarano invece preoccupati per il rischio di rallentamenti nei lavori (14,9% contro 5,6%), mentre sono pochi coloro che associano Expo solamente ad uno spreco di risorse (2,9% in Italia e 3,9% a Milano).
Secondo gli italiani Expo 2015 dovrebbe concentrarsi soprattutto sugli aspetti ambientali ed eco-sostenibili (42,1% contro il 32,4% di pareri analoghi nella sola Milano), e analogamente i cittadini chiedono uno sviluppo sostenibile e una città più a misura d’uomo (la pensa così il 37,5% degli italiani ed il 33,7% dei milanesi).
I milanesi invece (33,9%) privilegiano l’idea di un Expo “digitale” legato alle nuove tecnologie, a internet e ai social media (il dato scende al 20,4% sull’intera popolazione italiana).
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota