L'espansione paneuropea di Interoute

L'espansione paneuropea di Interoute

L'obiettivo è “unire aree di intervento diverse, per rispondere in modo più efficiente e più efficace alle esigenze dei clienti, permettendo loro di accedere a tutte le soluzioni proposte dai Paesi della macro-regione”

di: Redazione del 03/04/2017 08:56

Cloud Computing
 
Interoute, fornitore di servizi di telecomunicazione e Ict, ha annunciato la creazione di una nuova macro-regione business che pone l’Italia come snodo nevralgico per lo sviluppo del mercato enterprise e che comprende numerosi Paesi del Mediterraneo e dei Paesi CEE (Central Eastern Europe). Oltre all’Italia, le realtà coinvolte nel nuovo assetto strategico sono Spagna, Grecia, Turchia, Russia, Polonia, Ungheria, Bulgaria e Romania.  L'obiettivo è stato quello di “unire aree di intervento diverse, per rispondere in modo più efficiente e più efficace alle esigenze dei clienti, permettendo loro di accedere a tutte le soluzioni proposte dai Paesi della macro-regione”.  

simone-bonannini-vice-president-interoute-lr.jpgInteroute ribadisce dunque la centralità del Mediterraneo all'interno del proprio business, già dimostrata con il progetto Open Hub Med e, recentemente, con la posa dei nuovi cavi sottomarini che collegano l'Europa al Medio Oriente all'Asia Pacifico. Per quanto riguarda l'Italia, un segnale dell'importanza dello Stivale per Interoute è certamente la promozione di Simone Bonannini: amministratore delegato della filiale nostrana dal 2010, ora assume anche il ruolo di vice president per l'area che comprende Southern Europe, Cee (Centro ed Est Europa) e Mea (Medio Oriente e Africa).

Il manager, in sostanza, va al timone della nuova macro-regione appena inaugurata. “Siamo convinti che questa nuova struttura aziendale offra maggiori opportunità non solo per Interoute, ma anche per il Paese”, ha commentato Bonaninni. “L'Italia infatti si ritaglia un ruolo da grande protagonista all’interno della macro-regione, sia per la sua posizione geografica privilegiata, sia per la conoscenza più ampia e approfondita del mercato”.   La rete dell'azienda si compone attualmente di 15 data center, di 17 nodi Virtual Data Center e di 33 colocation center. Questa infrastruttura collega fra loro 124 città di 29 nazioni, affiancandosi inoltre alle 24 reti metropolitane possedute e gestite da Interoute in alterttante città europee.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua