Rapida uscita di scena per il VxRack Neutrino

Rapida uscita di scena per il VxRack Neutrino

A sei mesi dal lancio, Dell Emc ha deciso di eliminare la propria soluzione iperconvergente, per privilegiare la partnership con Red Hat.

di: Redazione ImpresaCity del 07/12/2016 20:16

Cloud Computing
 
Quando fu lanciata nel maggio scorso, in occasione dell’Emc World di Las Vegas, l'offerta iperconvergente VxRack Neutrino fu presentata come soluzione chiavi in mano innovativa, che permetteva la gestione nativa di sistemi IaaS in cloud. La combinazione di semplicità e prestazioni rack-scale la vendeva interessante per imprese impegnate nella trasformazione di applicazioni tradizionali in cloud native.
Sei mesi dopo, la nuova Dell Emc ha annunciato di voler mettere fine allo sviluppo del prodotto, con l'intenzione di soddisfare i bisogni legati ai private cloud OpenStack dei propri clienti con l'offerta Red Hat OpenStack Solution, sviluppata all'interno di una partnership con lo specialista open source e basata su server e switch Dell. In alternativa, può essere proposta l'offerta ScaleIo OpenStack Reference Architecture, di origine Emc.
Secondo il vendor, queste opzioni offrono una migliore flessibilità in materia di hardware e permettono di approfittare delle competenze e del supporto di partner come Red Hat.
Resta da chiedersi che cosa giustifichi un abbandono tanto repentino di VxRack Neutrino. La stessa Dell Emc ha affermato che i clienti richiedono prodotti che consentano di implementare facilmente stack software open source, integrando diverse componenti, il tutto capace di funzionare su una piattaforma hardware stabile. Questa flessibilità non sarebbe garantita da una soluzione chiavi in mano. Le aziende molto impegnate sul fronte OpenStack, inoltre, preferiscono indirizzarsi verso partner come Red Hat per il supporto e la formazione.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua