Esker si assicura e-Integration

Esker si assicura e-Integration

La società francese mette le mani su uno specialista tedesco nel settore dell’Edi.

di: Redazione ImpresaCity del 14/11/2016 14:20

Cloud Computing
 
Già da qualche tempo, Esker ha deciso di spingere sulla modalità cloud per permettere alle imprese di dematerializzare i loro documenti attraverso le soluzioni offerte. Questo non significa che la società transalpina non continui a mostrarsi interessata ad altre tecnologie di automazione dei processi di back office e di riduzione di utilizzo della carta.
Ne può essere prova il fatto che, nel giro di pochi mesi, è arrivata una seconda acquisizione nel mondo dell’Edi. Dopo la connazionale CalvaEdi, tocca ora alla tedesca e-Integration finire sotto il controllo di quella che fino a poco tempo fa era una concorrente.
Basata a Dusseldorf, la realtà acquisita dispone di un parco di 600 clienti attivi e nel 2016 dovrebbe raggiungere un fatturato di 3,2 milioni di euro, con una crescita del 10% rispetto all'anno precedente. L'aggiunta delle attività assorbite all'interno della filiale già esistente in Germania, dovrebbe permettere a Esker di realizzare, di colpo, una crescita del 150% del business su quel territorio.
Negli intenti della casa francese, l'acquisizione dovrebbe rappresentare un trampolino per la crescita anche nel resto d'Europa. Le forze tecniche e commerciali integrate creeranno in Germania una struttura superiore alle 30 persone.
Non tutte le attività di e-Integration finiranno subito nel girone di Esker. Dal 2012, la realtà tedesca possiede una piattaforma cloud battezzata ProMitea e utilizzata per automatizzare gli acquisti, gli approvvigionamenti e le relazioni delle imprese con i loro fornitori. Questo business verrà scorporato e continuerà ad essere gestito dall’attuale proprietario. Esker, tuttavia, continuerà a collaborare con ProMitea e riceverà una quota del 20% dell’azienda in quanto partedella transazione globale, mantenendo la possibilità di acquistare il resto delle azioni della nuova società in un secondo momento.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua