La piattaforma cloud-enterprise di Fujitsu

La piattaforma cloud-enterprise di Fujitsu

Come il cloud può cambiare le aziende. Intervista a Federico Riboldi, Business Program Manager di Fujitsu Italia

di: Redazione del 24/10/2016 11:22

Cloud Computing
 
riboldi.jpgQual è la politica di fondo che contraddistingue l'approccio al cloud di Fujitsu?
L’approccio di Fujitsu al cloud coincide alla perfezione con le linee guida che hanno portato allo sviluppo di Fujitsu Cloud Service K5. Si tratta di una piattaforma che permette ai clienti di accogliere la trasformazione digitale, combinando i vantaggi economici dell’open source con la solidità dei sistemi aziendali e una grande ricchezza di servizi. Fujitsu sta investendo in modo significativo su questa piattaforma e nei suoi servizi di digitalizzazione, per assicurare che i sistemi legacy possano essere completamente integrati nelle nuove applicazioni cloud-native. In generale, il nostro approccio si basa su una stretta collaborazione con i clienti, con i quali costruiamo team in cui i nostri esperti, che possono mettere in campo best practice e un know how maturato in ogni parte del mondo, affiancano le risorse interne del cliente, che conoscono a fondo i processi e gli obiettivi dell’organizzazione. È un percorso di co-creation e condivisione che riscuote un successo crescente in ogni parte del mondo, Italia inclusa.  

In quale modo Fujitsu può aiutare i clienti nella migrazione e definizione di un ambiente cloud ibrido?
Sempre più spesso l’adozione del cloud viene percepita dai CIO e dai CEO come la migliore opportunità per liberare risorse interne da attività di routine a vantaggio di quelle a maggiore valore, a supporto dello sviluppo e rilancio del business. La richiesta oggi è di avere nuovi modelli operativi che prevedono il passaggio graduale di alcuni ambienti infrastrutturali e applicativi al cloud: l’obiettivo è di alleggerire l’IT interno e dedicarlo all’analisi dei dati e alla business intelligence. Tipicamente, gli ambiti che vengono esternalizzati fanno leva sui benefici legati all’erogazione dinamica e on-demand di risorse virtuali (es. servizi di Disaster Recovery). Per altri ambiti, le aziende demandano a Fujitsu, oltre alla fornitura di risorse IaaS, anche l’erogazione di servizi di gestione e amministrazione di sistemi operativi, middleware, database, network e security nonché dei backup dei dati. Maggiore resistenza si riscontra invece nei progetti di conversione di ambienti legacy; in questo caso, l’IT tende mantenere un governo diretto, anche se in futuro le cose potrebbero cambiare.Nello scenario IT attuale, a due velocità, l'utilizzo del cloud non rappresenta più un vantaggio competitivo: piuttosto, qualunque azienda che non si avvalga di tecnologie cloud si trova in una posizione di svantaggio. Ecco perché abbiamo sviluppato MetaArc, che include le soluzioni e i servizi che permettono ai clienti di adottare il cloud nell'intero ambito aziendale. Questo vale tanto per il settore privato, con un focus sulla crescita e sul vantaggio competitivo, quanto per il settore pubblico, vincolato a un’agenda di austerity o a una strategia digital first.  

Quali sono le tecnologie e servizi abilitanti il cloud all'interno dell'ecosistema di offerta di Fujitsu?
Sono sicuramente Fujitsu Digital Business Platform MetaArc e Fujitsu Cloud Service K5. MetaArc permette ai clienti di modernizzare il nucleo dei propri sistemi, sfruttando allo stesso tempo la flessibilità che occorre alle loro business unit e la visibilità, la sicurezza e la gestione dei costi che un'organizzazione responsabile richiede. Grazie a MetaArc, è possibile supportare le aziende nel ridurre la complessità e i rischi della gestione dell'ambiente Hybrid IT emergente, fornendo soluzioni, competenze e servizi cloud sia per i sistemi Fast IT che per quelli Robust IT, integrando e orchestrando i servizi cloud di Fujitsu e di terze parti.K5, invece, è la prima piattaforma di cloud computing che rende possibile la trasformazione digitale attraverso la perfetta integrazione di ambienti IT tradizionali con le nuove tecnologie basate sul cloud. K5 utilizza infatti più tecnologie, basato su Openstack integra anche la tecnologia VMware, leader nella virtualizzazione IT e consente la gestione anche di soluzioni BareMetal, cioè permette di riprodurre in toto gli ambiti core su cui un’azienda fonda la sua peculiarità in una visione olistica ed integrata che vede nell’Hybrid-IT l’approccio per la gestione avanzata delle tecnologie IT per i prossimi 5 anni.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua