Arriva in Italia la customer experience di Splio

Arriva in Italia la customer experience di Splio

Verrà indirizzata soprattutto alle aziende con un modello di tipo B2C la piattaforma Spring, modulare in offerta in modalità SaaS.

di: Roberto Bonino del 02/03/2016 09:20

Cloud Computing
 
Sembra passata un'era geologica dal tempo in cui le relazioni con i clienti venivano gestite attraverso il classico database dei contatti. Oggi si tende a parlare soprattutto di customer experience, intendendo con questo una conoscenza più compiuta e articolata del comportamento e delle attitudini della clientela.
Per gestire questi processi, si stanno facendo largo piattaforme specializzate, proposte da software vendor di varia estrazione e dimensioni. Per distinguersi in un comparto estremamente concorrenziale, splio---maglioni-1.jpgma occupato soprattutto da prodotti che gestiscono campagne di e-mail e strumenti per il Crm, la francese Splio ha scelto la strada della complementarietà: "Offriamo una soluzione modulare, che permette all'utente di tutti i giorni di passare facilmente dalla gestione della fedeltà a quella delle campagne fino alle attitudini di chi frequenta punti vendita - ha illustrato Fabio Maglioni, country manager della neonata filiale italiana -. Altrettanto importante è garantire a tutti i soggetti aziendali di avere il facile accesso a queste informazioni, sulla base di ruoli e competenze specifiche".
La società è nata nel 2001 e ha aperto da poco una presenza diretta nel nostro paese, nell'ambito di un progetto di espansione focalizzato sull'Europa. Alla base dell'offerta, si trova la piattaforma Spring, offerta in modalità SaaS e dedicata alla gestione della relazione con i clienti e alla customer experience. Oltre alla modularità, proposta per soddisfare esigenze di aziende di diverse dimensioni e per essere evolutiva nel tempo, il prodotto si contraddistingue per la centralizzazione della gestione dell'archivio dei dati, che rimani unico per tutta la durata della relazione: "Su questa base, si possono attivare segmentazione della clientela per elementi non solo anagrafici, ma anche comportamentali - ha aggiunto Maglioni -. Le profilo azioni diventano dinamiche perseguire i mutamenti di comportamento degli utenti di far sì che l'azienda possa attivare la campagna più efficace in ogni momento".
Studiata soprattutto per chi lavora nel marketing, Spring si presenta con un'interfaccia semplice e consente di misurare anche la fedeltà del cliente al brand e agire in tempo reale sulle azioni compiute. Il target ideale a fare rappresentato da aziende con un modello di tipo B2C e non è un caso che a oggi l'80% della clientela sia rappresentato da realtà del mondo retail.
In Italia, la strategia commerciale prevede anche l'appoggio a partner identificati soprattutto in media agency e system integrator, in questo ultimo caso per agevolare possibilità di combinazione con altri sistemi aziendali, per esempio a livello di cassa o di Erp.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota