CTERA, un backup indipendente per il cloud

CTERA, un  backup indipendente per il cloud

CTERA Cloud Server Data Protection, una soluzione per backup, indipendente dal cloud, per protezione dati in ambienti Virtual Private Cloud

di: Redazione del 14/12/2015 16:30

Cloud Computing
 
CTERA Networks ha annunciato una soluzione per la protezione dati in ambiente cloud. CTERA Cloud Server Data Protection è stata progettata per i team CloudOps (Cloud Operations), e consente di implementare una protezione dei dati coerente con la migrazione di workload all'interno e attraverso i cloud. 
ctera-cloud-server-data-protection-540x334.png
La soluzione rappresenta un'evoluzione delle funzioni di backup, sviluppate nell'ambito della CTERA Enterprise File Services Platform, e ne estende le capacità già esistenti per gli endpoint e le sedi remote. Di fatto rappresenta - spiegano in CTERA - una soluzione per backup, indipendente dal cloud, per protezione dati in ambienti Virtual Private Cloud (VPC) - facendo contemporaneamente leva sui servizi nativi per lo storage a oggetti di qualsiasi cloud (Amazon Web Services, Microsoft Azure, IBM Cloud, OpenStack e altri ancora) con l’obiettivo di archiviare i dati di backup in modo economicamente conveniente. Questa particolare capacità svincola le aziende dalle soluzioni per la protezione dati, realizzate a livello di hypervisor o in modo specifico per una determinata piattaforma. Il tutto è gestito dall'infrastruttura cloud scelta dalla singola azienda, da un'unica console dedicata.

CTERA Cloud Server Data Protection, affermano in Ctera, permette di sostituire le tradizionali soluzioni per backup che, con il loro approccio complesso suddiviso in silos, non rispondono all'evoluzione dei requisiti operativi degli ambienti cloud software-defined. “Entro il 2016, quasi il 75% di tutte le aziende avrà implementato una strategia incentrata sul cloud ibrido. L'ultimo decennio di progressi ottenuti per la protezione dati negli ambienti virtuali, si rivela inutile quando le aziende non possono più gestire l'infrastruttura a livello dell'hypervisor”, ha dichiarato Donato Antonangeli, Regional Director, Italy di CTERA. “I tool tradizionali non sono stati progettati per sfruttare nativamente i vantaggi delle infrastrutture cloud, e non aderiscono ai principi base dell'automazione e dell'organizzazione del cloud. Con questa nuova offerta copriamo questo vuoto, offrendo una piattaforma davvero unica, nativa nel cloud ma, nel contempo, indipendente da esso, per la protezione dei dati, erogata sotto forma di servizio”.
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota