Il gestionale Microsoft diventa cloud

Il gestionale Microsoft diventa cloud

Dynamics AX e Dynamics NAV sono ora disponibili in cloud, andando così a fare coppia con Dynamics CRM. Le testimonianze dei primi clienti italiani

di: Piero Macrì del 11/12/2015 14:22

Cloud Computing
 
Il 2015 è l’anno della svolta per le business application di Microsoft. Le soluzioni ERP che fanno riferimento all’offerta Dynamics AX e Dynamics NAV, sono  ora disponibili in cloud, andando così a fare coppia con la soluzione  Dynamics CRM, quest’ultima ormai da tempo già disponibile in modalità SaaS. Per tutte le dimensioni applicative i clienti potranno quindi utilizzare versioni on premise o in cloud, con implementazioni pubbliche Azure piuttosto che private. Dynamics AX, nessun numero associato alla versione, sebbene internamente è riferibile come release seven, è stato rilasciato inizialmente in cloud, e verrà successivamente rilasciato nella versione on premise nella seconda parte del 2016.

blog-the-merger-between-erp-and-the-cloud-picture.jpgIl cloud è la prospettiva su cui nel tempo convergeranno sempre più aziende. Buoni ultimi, verrebbe da dire, tranne che per il CRM, fino a oggi le differenti versioni ERP di Dynamics erano disponibili esclusivamente con il modello di licensing tradizionale. Perché solo adesso? Massimiliano Ortalli, Direttore della Divisione Dynamics di Microsoft Italia è convinto che non vi sia nessuna debolezza nei confronti della concorrenza: “Dynamics NAV 2016 e Dynamics AX non sono una riscrittura delle precedenti edizioni, ma vere e proprie applicazioni pensate nativamente in cloud, vere soluzioni coerenti con una logica Software as a Service con piena integrazione con Office 365 e supportate dall’infrastruttura di data center di Azure. Approdato in Microsoft dopo una lunga esperienza in Sap, Ortalli afferma che Dynamics è vero SaaS, nulla di paragonabile a quanto disponibile sotto l’ombrello Sap, “le loro soluzioni proposte in cloud sono sostanzialmente proposte in una modalità infrastrutturale”

A livello globale la divisione Dynamics genera un fatturato di 2 miliardi di dollari e per il fiscal year 2016 (termine a giugno prossimo)  la previsione per l’Italia è di un incremento del giro d’affari del 50% per la componente Dynamics AX (medie e grandi aziende), del 15% per NAV (PMI) e del 300% per il CRM. Per quanto riguarda il nostro Paese, afferma Ortalli, il valore di Dynamics è così scomposto: 40% NAV, 30% CRM e 30% AX, ambienti gestionali e di servizio al cliente che traggono vantaggio da tutto quello che viene oggi sviluppato e prodotto nella logica cloud & mobile first che rappresenta l’attuale strategia di Microsoft.

Il vantaggio del cloud? Per i clienti italiani che lo hanno già adottato, come testimoniano i casi di Umbra Group e Leucos, l’attrazione è determinata soprattutto dalla semplificazione nella gestione dell’IT. Questo il valore primario, sia per una piccola azienda come Leucos (una cinquantina di dipendenti), sia per una grande azienda come Umbra Group (circa 1.000 dipendenti e un fatturato di circa 168 Milioni di Euro). Per entrambe significa adottare un modello di utilizzo dell’IT diverso dal precedente, usare l’IT come servizio potendosi concentrare sul business delegando a terzi tutti gli aspetti infrastrutturali, compresi servizi di massima importanza come backup e disaster recovery per la protezione dei dati. Altro aspetto che lega queste due esperienze in cloud la presenza internazionale con sedi e uffici dislocati su diverse aree geografiche. In questo caso il cloud unifica e centralizza le risorse informative. Last but not least poter fare affidamento su un’infrastruttura elastica in grado di essere coerente con le esigenze di crescita del business.

Come spiega Enrico Castiglionesi, Responsabile dei Sistemi Informativi di Umbra Group, azienda leader nella produzione di viti a sfera per il settore aeronautico (tar i clienti annovfea Boeing), “Con l’adozione del nuovo Microsoft Dynamics AX volgiamo unificare le funzionalità ERP per tutte e cinque le unità operative puntando sul Cloud Computing. Il processo è stato avviato con l’implementazione da parte della sede tedesca e nei prossimi 3 anni migreremo anche le altre sedi da Dynamics AX 4. Facendo leva sulla piattaforma cloud Microsoft Azure, aggiunge Castiglionesi, è più facile ed economico scalare Microsoft Dynamics AX in base alla crescita del business e a carichi di lavoro variabili e, grazie ai dati replicati dai data center Microsoft, i dipendenti stanno già sperimentando performance superiori nell’utilizzo delle applicazioni e l’IT beneficia di migliori capacità di recovery”.

Sulla stessa linea d’onda l’esperienza di Leucos: “Grazie all’adozione di Dynamics NAV su Azure - spiega Riccardo Candotti, presidente dell’azienda azienda attiva dal 1962 nel mondo del design e dell’illuminazione - tutti i processi e software aziendali sono stati integrati in tempi rapidi ottimizzando il Total Cost of Ownership e ovviando alle carenze del personale IT interno. Il Cloud Computing si è rivelato strategico anche per una rapida implementazione del Customer Relationship Management e, dopo una prima esperienza in Italia, stiamo già per estendere l’utilizzo di Dynamics CRM Online anche tra gli area manager negli Stati Uniti, con l’obiettivo di potenziare e ottimizzare il monitoraggio dell’attività e la gestione delle strategie di follow up sui clienti”.   
Tag notizia:

Cosa ne pensi di questa notizia?

Attualità

...continua

Opinioni e Commenti

...continua
 
 
 

Vota